Stadio Ahmad Bin Ali, un faro della cultura del Qatar

Situato nella città di Al Rayyan, lo stadio Ahmad Bin Ali è a soli 22 km dal centro di Doha. Lo stadio è stato ufficialmente inaugurato il 18 dicembre 2020 quando ha ospitato la finale della Coppa Amir 2020.

Qui diamo uno sguardo più da vicino alla sede che ospiterà sette partite durante la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022™.

Disegno

“Il design di Ahmad Bin Ali simboleggia la cultura del Qatar. La sua facciata luminosa e le forme geometriche raccontano la storia del Qatar ed evidenziano diversi aspetti del paese; l’importanza della famiglia, la bellezza del deserto, la flora e la fauna autoctone e il commercio locale e internazionale”, ha affermato Abdulla Al Fehani, responsabile del progetto dello stadio Ahmad Bin Ali.

L’interno dello stadio rende omaggio ai fan dell’Al Rayyan Sports Club e presenta sedili rossi e neri, i colori di The Fierce.

Capacità

40.000 tifosi riempiranno lo stadio durante il Qatar 2022.

Area e strutture dello stadio

Al Fehani ha aggiunto: “Le molteplici strutture sportive del distretto dello stadio serviranno le esigenze degli atleti e della comunità locale. C’è una pista da corsa e ciclabile, sei campi da calcio, campi da cricket, campi da tennis, un campo da padel e una palestra all’aperto. Il distretto dispone anche di uno skate park e di un centro acquatico.

Lo stadio si trova a pochi passi dalla stazione Al Riffa, sulla linea verde della metropolitana di Doha, che offre un facile accesso alla sede per i fan durante il Qatar 2022.

Eredità

Circa 20.000 posti dai livelli superiori saranno donati a paesi che necessitano di infrastrutture sportive dopo la Coppa del Mondo.

Durante la modalità legacy, lo stadio diventerà un centro sportivo e la sede dell’Al Rayyan Sports Club, una delle squadre più famose del Qatar.

Sostenibilità

La sostenibilità è stata al centro dello sviluppo sin dall’inizio. Il complesso è stato ricostruito utilizzando il 90% dei materiali provenienti dalla demolizione del vecchio stadio Ahmad Bin Ali. I materiali rimanenti vengono riciclati e saranno riutilizzati per diventare installazioni di arte pubblica. Lo stadio dispone anche di una tecnologia di raffreddamento all’avanguardia per garantire che la struttura possa essere utilizzata tutto l’anno.

Project manager e appaltatore

Il progetto dello stadio Ahmad Bin Ali è stato gestito dall’AECOM. Al Balagh Trading & Contracting e Larsen & Toubro Limited erano i principali appaltatori del progetto.

Modalità torneo

Durante la Coppa del Mondo FIFA™, Ahmad Bin Ali ospiterà sette partite fino agli ottavi di finale, tra cui:

21 novembre: USA v Galles (Gruppo B)

23 novembre: Belgio v Canada (Gruppo F)

25 novembre: Galles – Iran (Gruppo B)

27 novembre: Giappone – Costa Rica (Gruppo E)

29 novembre: Galles – Inghilterra (Gruppo B)

1 dicembre: Croazia – Belgio (Gruppo F)

3 dicembre: ottavi di finale: vincitrice del Gruppo C contro seconda classificata del Gruppo D

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: