Wessam Qutob è il nuovo ambasciatore di Fifa World Cup 2022

L’influencer palestinese Wessam Qutob è famoso per le sue scenette comiche che hanno catturato l’immaginazione degli spettatori in tutta la regione, rendendolo un nome familiare nel processo.

È anche un orgoglioso ambasciatore della Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022™ e non vede l’ora di partecipare alla prima edizione del torneo in Medio Oriente e nel mondo arabo.

“Credo nel potere del calcio di creare legami e unire le persone”, ha affermato Qutob. “Entro la fine dell’anno, i fan di tutto il mondo verranno in Qatar per supportare le loro squadre, ma soprattutto, incontrare nuove persone e conoscere la cultura della regione e la nostra ospitalità caratteristica”.

Per un grande tifoso di calcio come Qutob, ospitare la Coppa del Mondo FIFA™ nella sua regione d’origine è un sogno che diventa realtà.

“Sono cresciuto guardando il calcio, e il Mondiale in particolare. Avere il torneo ospitato proprio qui nel mondo arabo sarà un grande onore per tutti coloro che amano il bel gioco. In qualità di creatore di contenuti e YouTuber, sono particolarmente entusiasta di mostrare le nostre capacità di ospitare mega eventi sportivi al resto del mondo”.

Qutob vede il Qatar 2022 come un’opportunità unica per sfatare gli stereotipi sulla regione.

Ha detto: “Quello che ho visto durante le mie visite in Qatar ha riaffermato le mie convinzioni che il Qatar 2022 sarà l’edizione più straordinaria della Coppa del Mondo. Parlando con gli organizzatori del torneo, molti dei quali provengono da tutto il mondo arabo, è molto chiaro che c’è un vero desiderio di mostrare i nostri talenti e abilità nel fornire un evento memorabile”.

“Con tutti i miei contenuti, miro a ispirare le persone, attraverso l’arte o la commedia. Il calcio è già un arazzo così ricco di passione, euforia e talvolta disperazione. Quindi, che tutta quella magia arrivi in ​​una regione ossessionata dal calcio, sarà un sogno per i creatori di contenuti, indipendentemente dalla lingua che parlano”, ha aggiunto.

Qatar 2022 si terrà dal 20 novembre al 18 dicembre in otto stadi. Sarà l’edizione più compatta del torneo nella storia moderna, con la distanza più lunga tra gli stadi di soli 75 km. La sede del torneo più grande sarà il Lusail Stadium da 80.000 posti, che ospiterà la Lusail Super Cup venerdì 9 settembre, seguito da dieci partite durante il Qatar 2022, inclusa la finale del Qatar National Day.

“Anche se tutti e otto gli stadi lasceranno un’impronta sorprendente nella mente degli spettatori di tutto il mondo, il Lusail Stadium, con il suo magnifico design, sarà sempre ricordato come il luogo che ha ospitato la prima finale di Coppa del Mondo nel mondo arabo”, ha affermato Qutob.

“Il Qatar 2022 stabilirà un nuovo standard in tanti modi, sia nella sua natura compatta che nel suo impegno

alla sostenibilità. Sempre più giovani sono preoccupati per lo stato dell’ambiente e vedere che la sostenibilità è al centro di questo torneo è qualcosa che voglio condividere con i miei fan”.

Qutob è anche determinato che la regione tragga vantaggio dai vantaggi di ospitare la Coppa del Mondo FIFA™.

“In definitiva, quello che voglio fare è riaffermare che noi arabi siamo in grado di ospitare i più grandi eventi del mondo, che siamo molto più grandi degli stereotipi con cui siamo stati etichettati e che il calcio è parte integrante di ciò che siamo”, Egli ha detto.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: