Us Open, Berrettini in scioltezza approda facilmente al secondo turno

Partita non doveva esserci tra Berrettini, numero 13 del seeding americano, ed il cileno Jarry, numero 120 al mondo, e partita non c’è stata. Netta la differenza tra i due giocatori e netto il risultato a favore di Berrettini. Tre set a zero (6-2, 6-3, 6-3) e gara senza particolari acuti. Il tennista azzurro ha servito bene (mai perso il servizio con 10 aces e 1 solo doppio fallo) e risposto altrettanto bene (4 i break strappati sul servizio del cileno). Certo, il test non è stato probantissimo visti i numerosi errori gratuiti di Jarry, ma si è visto un Berrettini sicuro e concentrato, in grado di soffocare sul nascere situazioni potenzialmente pericolose. Matteo ha dimostrato di essere in una buona forma fisica ed è questo il rilievo più importante. Insomma un incontro che si può catalogare come un buon allenamento per Matteo, in attesa di gare più arcigne.

Articolo a cura di Carlo Cagnetti – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: