Iniziato il processo a Ryan Giggs per aver picchiato la sua ex ragazza

Il processo contro l’ex asso gallese del Manchester United Ryan Giggs, accusato di aver aggredito la sua ex ragazza e sua sorella, è iniziato lunedì mattina (8/8). Con la corte informata dall’accusa che l’internazionale gallese “ha un lato buono del suo carattere, che non aveva mostrato”.

Giggs, 48​​anni, che si è dimesso da manager del Galles a causa del caso e delle pressioni dei media, è accusato di aver causato danni fisici all’ex partner Kate Greville e di aver picchiato la sorella minore Emma.

Deve anche affrontare un conteggio di comportamento coercitivo e di controllo.

L’ex calciatore, seduto sul banco degli imputati con indosso un abito scuro, si è dichiarato non colpevole delle accuse e la sua difesa ha affermato che le accuse erano “basate su distorsioni, esagerazioni e bugie”.

Aprendo il caso per l’accusa, il pubblico ministero Peter Wright ha affermato che c’era un netto contrasto tra il calciatore Giggs e il modo in cui ha trattato la sua ex ragazza in una “relazione tossica”.

“Sul campo le sue capacità erano eccezionali e molto grandi. Fuori dal campo e nella privacy della sua vita personale e della sua casa, a porte chiuse, c’era un lato molto più brutto e sinistro del suo carattere”, ha detto il pubblico ministero.

Wright ha detto che il caso riguardava “una litania di abusi, sia fisici che psicologici, di una donna che professava di amare. L’abuso sistematico ea volte violento di una donna è l’oggetto di questo caso, in un momento in cui la inseguiva continuamente”.

“Le ha dato una testata!!”

Il pubblico ministero ha descritto un incidente in cui Giggs ha dato una testata a Greville e “deliberatamente dato una gomitata” a sua sorella.

A Giggs viene concessa la cauzione a condizione che non abbia contatti con nessuna delle sorelle e non si rechi a nessun indirizzo in cui crede che possano essere.

L’ex superstar dello United, che ha dichiarato di essere ansioso di riabilitare il suo nome, è stato inizialmente arrestato in relazione al caso ed è stato rilasciato su cauzione nel novembre 2020.

L’avvocato difensore di Giggs, Chris Dow, ha detto che “non ha mai usato violenza contro Kate Greville”, dicendo che la coppia “si è comportata come bambini che litigavano”.

Ha detto che Giggs ha ammesso che ci sono stati “contatti minori e casuali” durante una discussione al telefono cellulare, ma ha negato che ci fosse una testata deliberata e ha detto che “non si trattava nemmeno lontanamente di un attacco criminale”.

Dow ha anche detto alla corte che l’ex allenatore dello United Alex Ferguson e l’ex compagno di squadra di Giggs Gary Neville “saranno ascoltati in qualche modo” durante il processo.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball. com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: