Paris Saint-Germain, il nuovo incarico di Luis Campos

La dirigenza e soprattutto l’emiro Al Thani hanno dato maggiori responsabilità al nuovo direttore sportivo del Paris Saint-Germain, Luis Campos. Tutti hanno ormai stabilito che i ben pagati calciatori del fuoriclasse di Francia, salvo qualche eccezione, trascorrono non poche notti nei bei ritrovi della Città della Luce. Dopotutto, hanno pochissimi soldi e possono andare dove vogliono. Ma sono proprio queste passeggiate notturne che spesso hanno creato problemi alle loro prestazioni.

E ora la dirigenza ritiene che il nodo sia arrivato al pettine e con l’assunzione di Campos (tra coloro che ne hanno chiesto l’assunzione si presume che lo sia anche il giovane Bape) si devono prendere misure drastiche. Non tanto che non trattiene i campionati all’interno del Paese, ma che la sua esclusione dalla Champions League non si ripeta.

Luis Campos si è quindi assicurato, avendo avuto la sua gente, di essere informato sui luoghi di ritrovo frequentati dai calciatori, in modo da poter verificare se la nuova norma disciplinare, ovvero il divieto di uscite notturne, sia rispettata!

“Devi essere disciplinato dentro e fuori dal campo”, queste le parole di Christophe Gaultier il giorno della sua presentazione come allenatore del Paris Saint-Germain.

Questa dichiarazione di intenti è in linea con quella del presidente del club Nasser Al Khelaifi, fatta a fine giugno: “il lustro è finito”.

A Parigi stanno ancora cercando i tanti milioni investiti negli ultimi anni affinché la squadra possa vincere la Champions League ad un certo punto.

Rigorosa disciplina

Per questo la nuova strategia del club è quella di imporre una rigida disciplina a tutti i calciatori della squadra. E come risultato di questo cambio di atteggiamento, il Paris ha assunto Luis Campos come nuovo direttore sportivo.

L’Équipe riferisce che Campos ha la completa fiducia dell’emiro del club parigino e che ha fissato i limiti dal primo giorno in cui ha incontrato i giocatori. Ha anche chiarito fin dall’inizio che le regole sarebbero state stabilite e che tutti erano obbligati a rispettarle.

“Se ci sono quelli che non sono d’accordo, sono liberi di andarsene”, ha aggiunto.

Le nuove regole della squadra sono state rapidamente implementate al Camp des Loges, con gli arrivi al centro di allenamento che ora devono essere tra le 8:30 e le 8:45.

I calciatori che si presentano tardi e senza motivo davanti al cancello del Camp des Loges dovrebbero tornare indietro e tornare a casa.

Non potranno nemmeno fare formazione individuale. Inoltre, la colazione e il pranzo obbligatori devono essere effettuati senza telefoni cellulari. Il duo Gaultier-Cambos vuole favorire la discussione a tavola e mantenere il buon umore che è già negli spogliatoi.

È vietato uscire la sera

La nuova misura più controversa è il divieto di uscite notturne. Secondo Equipe France, Luis Campos è stato informato sui locali notturni frequentati dai giocatori di Parigi. Ha persino messo lì le sue persone di fiducia in modo da poter supervisionare le azioni dei calciatori. Questa misura ha l’approvazione di Gaultier, che ha commentato che “se ci sono calciatori che escono dal campo, saranno perseguiti. Nessun calciatore sarà al di sopra della squadra”.

Finora, però, nessun calciatore dei campioni di Francia si è opposto a queste misure. La domanda è: avranno continuità o sono temporanei?

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: