Europei femminili, cosa serve all’Italia per qualificarsi ai quarti: il possibile scenario

Il pareggio con l’Islanda nella seconda gara del Gruppo D degli Europei femminili lascia ancora aperta la corsa per la qualificazione ai quarti di finale dell’Italia, e questo nonostante la brutta sconfitta nella gara d’esordio contro la Francia per 5-1.

Il pari tra Belgio e Islanda nella prima giornata e la sconfitta delle belghe contro la Francia nella seconda, lasciano un solo scenario possibile per le Azzurre. Nella gara conclusiva le ragazze della Bertolini se la vedranno proprio con il Belgio in un vero e proprio scontro diretto (entrambe a quota 1 punto).

L’Islanda, che di punti ne ha 2, affronterà la Francia (prima in classifica con 6 punti e quindi già qualificata). L’Italia, dunque, dovrà tenere d’occhio anche l’altra partita sperando che l’Islanda non batta la Francia.

In questo caso il secondo posto sarebbe aritmetico. La sconfitta del Belgio contro la Francia (2-1) ha escluso la possibilità che all’Italia potesse bastare solo un pareggio. Questo perché in caso di arrivo a pari punti (2) tra Italia, Belgio e Islanda le ragazze belghe avrebbero il vantaggio della differenza reti globale (-1 contro -4) con l’Islanda (a 0).

Per riassumere, l’Italia si qualificherà ai quarti se vince contro il Belgio e l’Islanda non vince contro la Francia.

Foto in Copertina da Twitter – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: