F1, Leclerc vince a casa della Red Bull. Sainz costretto al ritiro – AustrianGP

Charles Leclerc riporta la Ferrari sul gradino più alto del podio nel Gran Premio di Austria dove la Rossa non vinceva da 19 anni. Il pilota monegasco ha vinto una gara da campione nonostante i problemi all’acceleratore e al cambio negli ultimi giri di gara. Ora il gap con Verstappen primo nel mondiale si è ridotto a 38 punti e ricucire questo svantaggio sarà sicuramente molto difficile.

Secondo posto per Max Verstappen che limita i danni portando a casa anche il punto addizionale dato dal giro veloce. Fin dai primi giri si è notato come la Ferrari avesse un passo migliore e, perciò, il secondo posto del pilota olandese è l’ennesimo grande risultato della sua stagione.

Il consumo gomme e i track limits sono stati due fattori fondamentali di questo gran premio con una gara che ha visto la Red Bull di Max Verstappen faticare moltissimo per via di un’usura elevatissima.

Finisce dopo neanche un giro, invece, la gara di Sergio Perez mandato nella ghiaia dalla Mercedes di George Russell dopo essere stato protagonista di una grande rimonta nella Sprint Race che lo ha portato dalla tredicesima alla quinta posizione. Ancora problemi di affidabilità per la Ferrari con la vettura di Carlos Sainz in fiamme e costretta ad abbandonare la gara prima della bandiera a scacchi.

Colpaccio per la Mercedes che, con Hamilton e Russell, ottiene una terza ed una quarta posizione in una pista non molto favorevole per le frecce d’argento.

In grande forma le due Haas con un Mick Schumacher capace di riconfermare l’ottima prestazione nella Sprint Race di ieri pomeriggio. Con questa sesta posizione, il pilota tedesco conquista la zona punti per la seconda volta consecutiva nella sua carriera.

L’ordine di arrivo

  1. C. Leclerc (FERRARI)
  2. M. Verstappen (RED BULL)
  3. L. Hamilton (MERCEDES)
  4. G. Russell (MERCEDES)
  5. E. Ocon (ALPINE)
  6. M. Schumacher (HAAS)
  7. L. Norris (MCLAREN)
  8. K. Magnussen (HAAS)
  9. D. Ricciardo (MCLAREN)
  10. F. Alonso (ALPINE)
  11. V. Bottas (ALFA ROMEO)
  12. A. Albon (WILLIAMS)
  13. L. Stroll (ASTON MARTIN)
  14. G. Zhou (ALFA ROMEO)
  15. P. Gasly (ALPHA TAURI)
  16. S. Vettel (ASTON MARTIN)
  17. Y. Tsunoda (ALPHA TAURI)
  18. rit. C. Sainz (FERRARI)
  19. rit. N. Latifi (WILLIAMS)
  20. rit. S. Perez (RED BULL)

Foto da Twitter – Articolo a cura di Andrea Marino – SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: