EKO Acropolis Rally, presentazione sontuosa allo Stadio Olimpico

Riconosciuta a livello internazionale, con un nome, un’identità e un carattere completamente identificati con la Grecia, l’EKO Rally Acropolis arriva a continuare ciò che aveva iniziato lo scorso anno con il suo ritorno al Campionato del Mondo di Rally: avvicinare il mondo a una sana competizione sportiva, come e a diffondere un’immagine ideale della Grecia a milioni di persone in tutto il mondo.

Non è un caso che i migliori piloti di rally del mondo, le auto tecnologicamente più avanzate nei cinquant’anni di storia del WRC e tutti quelli del roster inizieranno il loro percorso nella versione di quest’anno della gara con uno spettacolo unico all’EKO Super Special Stage allo Stadio Olimpico, davanti agli occhi di decine di migliaia di spettatori.

A partire da 10 euro i biglietti per l’OAKA Super Special

“Stiamo portando il Rally of the Gods ad Atene, all’OAKA”, ha affermato il viceministro dello sport e presidente del comitato organizzatore dell’EKO Rally Acropolis, Lefteris Avgenakis durante la presentazione della gara, aggiungendo “Lo Stadio Olimpico costantemente aggiornato” lascerà “per un po’ l’erba per un percorso asfaltato della lunghezza totale di 2 km, e aprirà i suoi cancelli ad ogni amico dello sport, indipendentemente dal sesso o dall’età, portando l’azione davanti al comfort delle sue tribune”. L’intenzione del Comitato Organizzatore della gara è che il percorso speciale di OAKA sia il culmine dell’anno per gli sport greci e il Campionato del mondo di rally nel suo insieme e quindi i prezzi dei biglietti, che hanno iniziato a essere venduti dalla piattaforma viva.gr , hanno un prezzo di partenza di 10 euro! Vale la pena ricordare che più di 40.000 biglietti avranno un prezzo medio di 18,5 euro.

Il Sig. Lefteris Avgenakis è rimasto nella “dimensione” dell’EKO Rally Acropolis in molte parti del suo discorso, sottolineando, tra le altre cose, che “è uno dei momenti in cui il settore privato vuole collaborare con lo stato. È la filosofia sostenuta dal nostro governo, sostenuta da Kyriakos Mitsotakis, dove il settore privato investe i propri soldi, si sente al sicuro, è fiducioso nel proprio investimento e coopera efficacemente con lo Stato e tutto questo in definitiva è a proprio vantaggio della società”.

Le parole del viceministro dello sport sono state confermate dalla presenza all’evento di funzionari del governo. Tra questi, il Ministro delle Finanze, Christos Staikouras, il Vice Ministro del Primo Ministro e rappresentante del governo, Giannis Oikonomou, il Vice Ministro della Protezione Civile, Lefteris Oikonomou, il Vice Ministro dell’Ambiente e dell’Energia, il Sig. George Amyras, viceministro e trasporti, Michalis Papadopoulos, viceministro dell’istruzione, Zeta Makri, viceministro dello sviluppo e degli investimenti, Christos Dimas, nonché segretario generale di EOT, che è attivamente il prossimo alla gara, il signor Dimitris Fraggakis.

Di conseguenza, il Sottosegretario allo Sport ha elogiato l’importanza del partenariato pubblico-privato, dicendo che gli amici del motorsport dentro e fuori la Grecia”, così come lo sviluppo di sinergie con le organizzazioni della società civile, come la Croce Rossa, che è al fianco della gara con Azioni. Simile a questi agisce ogni cittadino che si mette nei ranghi dell’organizzazione come volontario, aiutando nella perfetta organizzazione della lotta. La partecipazione dei volontari, infatti, dovrebbe essere ancora maggiore quest’anno, quando le esigenze di EKO Rally Acropolis saranno state determinate e pubblicate su un apposito link su www.acropolis.gr.

Da parte degli sponsor, dal podio della manifestazione, i sigg. Christina Miliaraki, Direttore Marketing di Home Trade di EKO, membro del Gruppo Hellenic Petroleum, Stefanos Theocharopoulos, Direttore Generale di Tecnologia e Operazioni del Gruppo OTE, Maria Iliopoulou, Direttore delle comunicazioni aziendali di Toyota Hellas, Giannis Vasilakos, CEO di South Europe Kotsovolos) , Thanos Marinos, amministratore delegato di Betsson e Vassilis Apostolopoulos, CEO dell’Athens Medical Group.

Tre nuove rotte speciali

La parte puramente competitiva dell’EKO Rally Acropolis 2022 è stata presentata dal capo della gara, la signora Anita Pasali, con il pilota veterano, “Stratisino”, secondo Stratis Hatzipanagiotou. Essi stessi hanno rivelato tre integrazioni e nello specifico del noto percorso speciale “Harvati” (14,02 km) a Corinto, di ed. “Livadia” (km 21,21), conosciuta negli anni precedenti come “Evangelistria”, ma anche percorso che verrà utilizzato per la prima volta. Questa è la “Daphne”, nel comune di Tanagra, con una lunghezza di 17,45 Km. Maggiori dettagli sulla oh la gara sarà annunciata immediatamente.

Durante la presentazione della gara si è fatto riferimento ad eventi che verranno organizzati nel suo contesto, come le azioni di Sicurezza Stradale, ma anche l’organizzazione -per il secondo anno consecutivo- della Finale del World Rally eSports Championship, che, come l’anno scorso, sarà ospitato a Oaka.

Il regalo durante la serata è stato offerto da alcuni rappresentanti dello Stato e del Governo Locale. Tra questi, il signor George Patoulis, governatore regionale dell’Attica, il signor Fanis Spanos, governatore regionale della Grecia centrale, il signor Thymios Karaiskos, sindaco di Lamia, il signor Nikos Souliotis, sindaco di Karpenisi e, naturalmente, il presidente della Grecia. Michelakakis, Presidente della Federazione ellenica degli sport motoristici e il vicepresidente dei giornalisti sportivi, Manos Staramopoulos.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: