ATP Queen’s, Matteo Berrettini inarrestabile

Nell’ATP 500 sui prati inglesi in semifinale Matteo, seconda testa di serie, liquida in due set l’olandese Van de Zandschulp. Domenica affronterà il vincente di Cilic-Krajinovic.

Non senza qualche problema lega e all’operazione subita alla mano ed alla pioggia, Matteo Berrettini chiude la pratica contro l’avversario olandese in due set, 6-4 e 6-3.

Ottava partita in 10 giorni dopo il rientro dall’operazione alla mano: il ritmo imposto da Berrettini è chiaramente in chiave Wimbledon ed i risultati sono incoraggianti. Infatti, il tennista azzurro ha vinto il torneo 250 di Stoccarda ai danni di Andy Murray ed ora punta a riconfermarsi al Queen’s per cercare di perdere meno punti possibili in vista dello Slam in programma tra qualche settimana.

Sull’erba britannica, Matteo ha esordito superando in due set il padrone di casa Daniel Evans con un doppio 6-3, dimostrando di essere sempre più in crescita. Successivamente è arrivata la vittoria sofferta ai danni di Denis Kudla, suo spauracchio personale ma alla fine Berrettini lo ha superato in rimonta per 3-6 7-6 6-4. Infine, nella giornata di venerdì, c’è stato il netto successo contro Tommy Paul: un 6-4 6-2 che è stata più di una dichiarazione d’intenti per il classe ’96.

Nel club della Regina, Berrettini cerca di riconfermare il titolo conquistato nella scorsa edizione ma soprattutto punta a tenersi stretto la Top 10 nel Ranking ATP (dipenderà anche da Hurkacz ad Halle) ed infine cercherà di evitare il sorpasso di Jannik Sinner e restare – per qualche settimana – ancora in vetta alla classifica dei tennisti italiani.

In attesa di conoscere il suo avversario di domani, tutti con il fiato sospeso per l’Azzurro romano, campione in carica: appuntamento fissato per domenica ore 14.30.

Articolo a cura di Michela Catena – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: