La Svizzera si prepara a modificare il proprio Campionato

Le squadre di calcio svizzere voteranno presto se creare una serie di playoff al meglio delle tre squadre tra le prime due squadre del campionato per decidere il titolo a partire dalla stagione 2023-24, hanno detto gli organizzatori.

Il piano della lega svizzera per una “finale di campionato” in stile americano è insolito nel calcio europeo. Il campionato è alla ricerca di un cambiamento dopo una serie di vincitori del titolo in fuga e nessun vero duello per il trofeo nelle ultime nove stagioni.

I club voteranno su diversi aspetti della proposta complessiva, inclusa un’elezione separata sull’idea delle finali dei playoff, in una riunione.

Poiché ogni partita della serie dovrebbe avere un vincitore, una qualsiasi delle tre partite di livello dopo 90 minuti andrebbe ai tempi supplementari e quindi ai calci di rigore, se necessario.

L’idea delle finali dei playoff è centrale nel piano del campionato di espandere la massima divisione a 12 squadre nella stagione successiva. Il campionato svizzero ha attualmente 10 squadre che si giocano in casa e fuori due volte per una stagione di 36 partite.

Lo Zurigo ha vinto il titolo in questa stagione con quattro partite rimaste. Lo Zurigo ha concluso un titolo quadriennale gestito dagli Young Boys e il Basilea ha vinto gli otto campionati precedenti.

La nuova proposta prevede una prima fase di 12 squadre che si affronteranno in casa e fuori per un totale di 22 partite. I primi sei e gli ultimi sei in quella classifica si dividerebbero in un “Gruppo di campionato” e “Gruppo di qualificazione” – un formato comune ora in molti campionati europei minori – giocando altre 10 partite ciascuna per completare una classifica di 32 partite.

Le prime due squadre del girone del campionato potrebbero quindi incontrarsi nella serie di playoff con il leader che ospiterà la prima e la terza partita.

Viene inoltre proposto un voto per far entrare le successive otto squadre in classifica finale in un girone “Europe Playoffs” per decidere chi accede alle competizioni UEFA.

La squadra all’ultimo posto sarebbe retrocessa direttamente e la squadra all’11° posto entrerebbe in un playoff retrocessione contro il secondo classificato nella seconda divisione a 10 squadre.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: