Il Pisa vince in casa col Benevento ed è la prima finalista Playoff serie A

Il Pisa è la prima finalista dei playoff della serie B. All’Arena Garibaldi oggi la squadra nerazzurra toscana ha battuto il Benevento per 1-0 e per via del miglior piazzamento in campionato accede alla finale con la consapevolezza di giocare il ritorno in casa  indipendente dall’avversario.

Pubblico da serie A quello che oggi ha riempito lo stadio e che ha incitato la squadra dal primo all’ultimo minuto. La partenza è tutta del Pisa che pressa alto e non concede respiro ad un Benevento confusionario e remissivo.

Al 10 del primo tempo il Pisa passa in vantaggio con una bellissima incursione di Birindelli che spacca il Benevento in due e sulla fascia sinistra fa viaggiare Puscas che crossa basso in area dove si avventa Benali che da pochi metri e con la complicità della deviazione del difensore campano, batte Paleari.

Poco dopo il Pisa avrebbe anche raddoppiato se non fosse per una ingenuità colossale di Puscas che posizionato in netto fuorigioco, invece di accompagnare il pallone destinato serenamente e tranquillamente in rete, decide misteriosamente di toccarlo a sua volta vanificando quindi la regolarità del gol che avrebbe portato il Pisa sul doppio vantaggio.

Il Benevento però non riesce a scuotersi è rimane passivamente basso concedendo al Pisa il controllo del centrocampo. Un solo sussulto campano al 31* quando Lapadula lanciato a rete veniva palesemente trattenuto da Beruatto in area di rigore  costringendo Sozza a fischiare un netto calcio di rigore. rigore però subito annullato per una chiara posizione di fuorigioco di partenza dello stesso Lapadula.

Il primo tempo quindi finisce senza altri scossoni, con un Pisa in chiaro e tranquillo controllo della partita.

Nella ripresa il Benevento entra mentalmente molto più convinto e comincia a pressare il Pisa costringendolo ad abbassarsi.

Ma anche con le “Streghe” giallorosse più attive sul terreno di gioco, le occasioni per pareggiare non arrivano se non attraverso episodi sporadici e casuali vedi un normale cross  laterale deviato da un difensore del Pisa che spiazza il proprio portiere e attraversa tutto lo specchio della Porta senza che nessun giocatore campano intervenisse a ribadire a rete.

I vari cambi per la squadra di Caserta non producono gli effetti sperati e il Pisa pur soffrendo leggermente di più, continua ad avere il controllo del match. Al novantesimo Beruatto batte a sorpresa in porta una punizione da centrocampo sorprendendo Paleari molto fuori dalla porta, peccato per il pallone leggermente sopra la traversa, sarebbe stato un gol che avrebbe fatto esplodere letteralmente lo stadio.

5 i minuti di recupero dati da Sozza senza che il Benevento sia stato capace di rendersi pericoloso anzi, è ancora una volta il Pisa che con Lucca subentrato da 15 minuti a Torregrossa, che sfiora il raddoppio con un bel tiro che Paleari para e sulla respinta a botta sicura di Benali, il portiere del Benevento fa un vero e proprio miracolo regalando altri due minuti di speranza ai suoi compagni. Speranza terminata al fischio finale di Sozza che manda il Pisa a disputare la finale che vale l’ultimo posto in serie A. Mercoledi 25 maggio l’andata e domenica 29 maggio il ritorno.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

Pisa: Nicolas; Birindelli, Hermannsson, Leverbe (91′ De Vitis), Beruatto; Nagy, Marin, Mastinu (64′ Siega); Benali (64′ Sibilli); Torregrossa (64′ Lucca), Puscas (84′ Masucci). A disposizione: Livieri, Berra, Cohen, Touré, Gucher, Di Quinzio, De Vitis, De Marino. All. D’Angelo

Benevento: Paleari; Letizia, Glik, Barba, Masciangelo (69′ Elia); Ionita (51′ Insigne), Calò (84′ Forte), Acampora (69′ Viviani); Tello, Lapadula, Improta (69′ Moncini). A disposizione: Manfredini; Gyamfi, Vogliacco, Pastina, Foulon, Petriccione, Brignola. All. Caserta.

Arbitro: Sozza di Seregno
Reti: 11′ Benali
Ammoniti: Sibilli dalla panchina, Ionita, Mastinu, Leverbe, Tello
Note: Recupero 2′ pt, 5′ st. 9942 spettatori paganti.
Articolo a cura di Rodolfo Casentini – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: