Covid, la Cina rinuncia alla Coppa d’Asia 2023 : “Circostanze eccezionali”

Il Covid fa ancora parlare e lo fa in maniera prepotente, tanto da continuare a far preoccupare il mondo Orientale. Infatti la Cina ha rinunciato a ospitare nel 2023 la Coppa d’Asia di calcio a causa della nuova ondata di pandemia da Covid-19. Lo hanno reso noto fonti della Federazione asiatica (ACF), aggiungendo che Pechino ha spiegato la decisione con le attuali “circostanze eccezionali”. Il torneo a 24 nazioni doveva essere giocato in dieci città dove erano in programma stadi di nuova costruzione.

L’ACF non ha nominato un nuovo Paese ospite per la Coppa d’Asia, limitandosi ad annunciare “ulteriori passi” a tempo debito. Ma la situazione è molto seria visto che nei giorni scorsi sono stati rinviati a data da destinarsi i Giochi Asiatici, che avrebbero dovuto svolgersi dal 10 al 25 settembre 2022 a Hangzhou in Cina, dopo discussioni dettagliate tra Comitato Olimpico Cinese (Coc), Comitato Organizzatore dei Giochi Asiatici di Hangzhou (Hagoc) e Comitato Esecutivo del Consiglio Olimpico dell’Asia (Oca).

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: