Aisha : “Come il calcio, la musica unisce. Voglio ispirare le ragazze e le donne di tutta la regione”

L’artista del Qatar Aisha è stata una delle star dello spettacolo durante il sorteggio finale della Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022™. Insieme a Trinidad Cardona e Davido, ha eseguito “Hayya Hayya (Better Together)”, il primo singolo della colonna sonora ufficiale del torneo. La canzone incredibilmente orecchiabile viene suonata in tutto il Qatar e oltre mentre l’attesa per l’evento di punta del calcio raggiunge il culmine.

Aisha è stata orgogliosa di far parte di un’importante pietra miliare nel viaggio del Qatar nella Coppa del Mondo FIFA™ e di mostrare il suo talento a un pubblico globale. Il cantautore 25enne si è già esibito da headliner all’Assemblea generale delle Nazioni Unite e all’inaugurazione del centro commerciale Doha Festival City. 

Qui, abbiamo incontrato Aisha per discutere della sua passione per la musica, del suo ruolo in pista e di cosa significa essere la prima donna araba ad essere presente in una canzone della FIFA World Cup™.

Quando è iniziata la tua passione per la musica?

Da quando ho memoria, sono sempre stata una persona creativa e ho amato cantare, ma è stato solo nel 2018 che ho iniziato la mia carriera musicale. Ho iniziato a prendere parte a eventi in Qatar e mi sono concentrato sulla creazione di un pubblico locale sui social media. La cosa che amo di più della musica è che è un linguaggio universale. Questo è esattamente il motivo per cui mi sento così onorato di far parte di questo progetto: credo davvero che, come il calcio, la musica connetta e unisca le persone. La mia musica attinge dalle mie esperienze personali, quindi è molto intima, eppure sento che se la ascolti, ci sarà qualcosa che risuona con te. Questa è la mia parte preferita di tutto questo, essere in grado di creare legami con così tante persone attraverso la cosa che mi appassiona di più.

Come ti sei sentito quando ti è stato chiesto di far parte della colonna sonora ufficiale della Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022™?

Follemente felice! Non è qualcosa che avrei mai pensato sarebbe stato possibile. Quando ho iniziato a cantare, mi sono detto che volevo fare qualcosa che fosse significativo; qualcosa che avrebbe un impatto in questo mondo. Non avrei mai immaginato che sarebbe stato questo! Sapevo per certo con la Coppa del Mondo in arrivo in Qatar, volevo essere coinvolto in qualche modo, ma questo era lontano dalla mia realtà. Era una sfida personale che mi ero prefissato, ma non sapevo nemmeno come sarebbe stata possibile. Ma eccoci qua!

Come ti sei sentito esibirti insieme a Davido e Trinidad?

È stato molto surreale. Direi che è stato un sogno diventato realtà, ma come ho detto, non avrei mai pensato che sarei mai stato in grado di cantare con stelle così grandi del settore in una fase così precoce della mia carriera. Come puoi immaginare, tutto è stato molto veloce e molto inaspettato, ma è stata una benedizione. Mi sono sentito molto orgoglioso ed entusiasta di poter lavorare con artisti illustri del settore.

Raccontaci come ti sei sentito mentre ti esibivi durante l’estrazione finale.

Esibirsi di fronte a così tante persone, e questo esclude le persone che stavano guardando da tutto il mondo, è naturalmente spaventoso per chiunque. Prima della performance, mi sentivo molto nervoso. Ciò che ha aiutato è stata la mattina prima dell’esibizione è stata l’uscita della canzone, quindi ero occupato con l’accoglienza positiva che stavamo ricevendo. Ero estasiato e mi ha fatto sentire più calmo riguardo alla performance. È la mia prima canzone in assoluto ad essere pubblicata, quindi questo l’ha resa ancora più significativa per me. Prima di salire sul palco, come previsto, il mio cuore batteva forte. Ero sia nervoso che eccitato. Quindi ho fatto un respiro profondo e ho lasciato che la scarica di adrenalina prendesse il sopravvento. Quando sono salito sul palco, mi sono semplicemente connesso con la musica e ho iniziato a sentirmi più sicuro. Da lì, è diventata un’esperienza completamente diversa. Mi stavo solo godendo ogni minuto.

Cosa speri che il pubblico di tutto il mondo abbia imparato sul Qatar attraverso il tuo lavoro?

Spero che questa canzone avvii una nuova narrazione sul fatto che il Qatar sia un centro di talenti e un luogo in cui le persone possono essere e sono creative. Spero anche che sposti le prospettive negative che le persone potrebbero avere sulla regione e dia loro uno sguardo più da vicino alla nostra cultura e tradizioni, oltre a mettere in evidenza i grandi progressi che stiamo facendo sulla scena globale. Tutti sul palco quel giorno rappresentavano il Qatar nel mondo. Sono fiducioso che questa performance abbia reso le persone più entusiaste di venire qui.

Che impatto speri abbia il tuo coinvolgimento nella regione e nel mondo?

Avere una donna del Qatar protagonista di una canzone della Coppa del Mondo è un grande passo avanti per il paese così come per il mondo intero perché è qualcosa che non è mai stato fatto prima. Anche un intero album per la Coppa del Mondo è qualcosa che non è mai stato fatto prima. Questa colonna sonora non fa eccezione alla promessa del Qatar di rompere lo status quo e stupire il mondo. Spero che il mio coinvolgimento ispiri le ragazze e le donne della regione, o qualsiasi altro artista là fuori che potrebbe avere le mie stesse aspirazioni, a spingersi verso l’alto. Voglio che le ragazze e le donne di tutto il mondo guardino ai miei successi e dicano: ‘iSe è possibile per lei, può esserlo anche per me». Inoltre, spero che il mio contributo alla canzone aggiunga un sapore diverso all’industria musicale. La canzone non è sicuramente qualcosa che il mondo è abituato a sentire, quindi spero che apra un nuovo genere musicale che includa voci arabe e le loro storie.

Come è stata la reazione alla canzone?

È stato fantastico. Come ho già detto, poiché questa è la prima canzone in cui sia mai apparso, ero davvero curioso di vedere come stava andando. Ho passato un po’ di tempo a leggere i commenti ed ero entusiasta di vedere quanto piaceva alla gente. È stato incredibilmente gratificante e mi rende più entusiasta di condividere presto la mia musica. Anche la mia famiglia e i miei amici sono stati molto di supporto e amorevoli. È divertente perché non ho potuto rivelare che lo stavo facendo fino al rilascio, così molti dei miei amici sono rimasti molto sorpresi nello scoprire che facevo parte di questo progetto.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: