Real Madrid, vincere LaLiga è una pioggia di Milioni

Vincere LaLiga ha un vantaggio economico, oltre al grande successo sportivo di essere la migliore delle 20 squadre per 38 giorni. Ottenere il titolo non ha un premio economico in quanto tale, ma garantisce maggiori entrate basate sulla distribuzione di denaro per i diritti televisivi. Il 25% di tale ripartizione si basa sulla posizione di ciascuna squadra al termine del campionato, secondo i criteri stabiliti dal regio decreto-legge 5/2015, approvato all’unanimità dal Congresso.

Un altro 25% dei diritti televisivi è di attuazione sociale (l’incasso di ciascun club in abbonamenti e incassi medi delle ultime cinque stagioni e la partecipazione di ciascun club alla generazione di risorse per la commercializzazione delle trasmissioni televisive), mentre il 50% è diviso equamente tra le 20 squadre.

Passiamo al 25% che viene distribuito dalla posizione finale di ogni squadra. Come stabilito dall’articolo 5 del regio decreto-legge 5/2015, il campione prende il 17% di tale distribuzione. Prendiamo la cifra che è stata distribuita lo scorso anno per i diritti televisivi tra i 20 First Club: 1.444 milioni di euro. Il 25% è 361 milioni. E il 17% di quei 361 sono 61,2 milioni.

Intorno a quella cifra (61 milioni di euro) è quanto ottiene il Real Madrid per i diritti televisivi per essersi proclamato campione della Lega. La legge stabilisce, sì, che questi utili siano distribuiti su cinque stagioni, ponderando quelli ottenuti nell’ultima del 35%, nella penultima del 20% e del 15% ciascuna delle tre precedenti.

Il Madrid, quindi, raccoglierà il 35% di quei 60 milioni di euro nella prossima stagione, e nelle successive 20, 15, 15 e 15. Nella prossima stagione incasserà, oltre al 35% di quei 60 milioni, 20 % corrispondente al secondo posto nella stagione 20-21, 15% dal primo posto nella stagione 19-20, 15% dal terzo posto nel 18-19 e 15% dal terzo posto nel 17-18.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: