MagiCiro, e la Lazio resta sulla scia dell’Europa – FOTO

Sempre lui, il leggendario e mitologico bomber della Lazio, magiCiro Immobile regala allo spirare di una gara brutta come poche il gol del pari, punendo un Torino coriaceo e ben organizzato.

Venticinquesimo gol in campionato, trentesimo in stagione, numeri pazzeschi per un attaccante che assomiglia sempre più a quegli eroi dei poemi omerici. Saccheggiato ormai il dizionario delle iperboli, Ciro rappresenta un simbolo imprescindibile per la Lazio, una squadra ancora indefinibile e incapace di arrivare alle tre vittorie consecutive in campionato.

Dopo la goleada di Genova si aspettava ben altro, non certo le balbuzie e l’insipienza mostrate contro un duro Toro versione uomo contro uomo.

Che Sarri non riesca a cambiare il corso di queste gare, difficili e sporche, è ormai ciclico: tatticamente il confronto è stato vinto dal piccolo e indiavolato Juric, relegato nel gabbiotto della tribuna, malgrado la Lazio potesse vantare una netta superiorità tecnica e sebbene i biancazzurri avessero più necessità dei granata dei tre punti.

E invece I romani si devono accontentare di un punto e ringraziare oltre che MagiCiro, anche Sergione Milinkovic, mai domo ed autore di un assist meraviglioso, un cross fendente e vincente sulla testa del rapace imperiale. Un punto è poco, ma è tanto per quello che si è visto in campo.

Lazio in corsa piena per l’Europa, e a 5 gare dalla fine tutto è davvero in ballo. Contro la capolista Milan, nella prossima giornata e sempre all’Olimpico di nuovo popolato da un pubblico appassionato e caloroso, ci vorrà una Lazio ben diversa per portarsi a casa i tre punti.

A Sarri il compito di preparare bene la gara e di cancellare il doppio naufragio contro i rossoneri (2-0 in campionato e 4-0 in coppa Italia). Non c’è più spazio di errore per la Lazio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto di Claudio Pasquazi – Articolo a cura di Carlo Cagnetti – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: