Pechino 2022: bronzo per Dominic Fischnaller; gli altri azzurri, le gare ed il fair play tra Cina e USA

La terza medaglia azzurra

Straordinario il bronzo ottenuto oggi da Dominik Fischnaller, l’azzurro, dopo aver chiuso la terza manche in terza posizione, ha confermato quanto di buono aveva fatto in precedenza meritandosi, con una condotta di gara eccellente la medaglia di bronzo. Terza medaglia per l’Italia in due giorni. Fischnaller è terzo classificato dietro il tedesco Ludwig, medaglia d’oro, e l’austriaco Kindl, medaglia d’argento. Al termine della gara un raggiante Fischnaller ha dichiarato: “Per me questa medaglia ha tanto valore, gli ultimi quattro anni sono stati difficili. Nel 2018 sono mancati quattro millesimi di secondo dal podio. Sono veramente contento di aver conquistato questa medaglia. Sono stati giorni duri ho fatto la medaglia anche per mio cugino Kevin e spero esca presto dal covid”

Gli altri azzurri e le gare di oggi

Continua a stupire la coppia azzurra di curling misto Costantini-Mosaner. Gli azzurri sono inarrestabili, nel girone di qualificazione per le semifinali ottengono l’ottava vittoria consecutiva su 8 gare. Nella prima delle due gare odierne. la coppia italiana ha sconfitto nettamente i padroni di casa della Cina col punteggio di 8 a 4. nella seconda gara di giornata i due azzurri hanno battuto la Svezia per 12 a 8. Costantini-Mosaner ottengono la matematica certezza del primo posto nel girone.

La seconda giornata delle Olimpiadi si è aperta con il posticipo della gara di discesa libera maschile. A causa del forte vento la Federazione internazionale di sci è stata costretta rinviare la gara a data da destinarsi.

Continua ad entusiasmare ed a sorprendere la coppia azzurra Costantini-Mosaner. gli azzurri del curling misto ottengono la settima vittoria consecutiva, sconfiggendo i padroni di casa cinesi per 8 a 4. i due azzurri sono già in semifinale.

Nello snowboard maschile specialità slopestyle, l’azzurro Maurizio Lauzi si è classificato settimo ed è in finale!

Pattinaggio velocità 5000 m. Si classifica ottavo l’italiano Davide Ghiotto, nonostante l’impresa di precedere il fuoriclasse olandese Kramer. Medaglia d’oro allo svedese Van Der Poel, argento all’olandese Roest e bronzo al norvegese Engebraaten.

La gara di skiathlon maschile, disputatasi sull’anello di Zhangjiakou, il trionfo di Bolshunov. il russo già campione del mondo, vince la medaglia d’oro dopo tre argenti ed un bronzo ottenuti nelle precedenti Olimpiadi secondo il compagno di squadra Spitsov, chi ha proceduto il finlandese Niskanen. Ottavo l’azzurro Fabiani.

Nulla da fare per l’azzurro Giovanni Bresadola. L’azzurro nella gara del trampolino HS 106 E stato eliminato dopo la prima serie di salti, chiudendo la gara al 41esimo posto. La medaglia d’oro è andata al giapponese Kobayashi, argento all’austriaco Fettner e bronzo al polacco Kubacki. qui

Nel pattinaggio figura, specialità team event, la squadra italiana non è riuscita a qualificarsi per le finali. il settimo posto conquistato non è stato sufficiente, in considerazione del fatto chi è la qualificazione era riservata alle prime 5 Classificate.

Le altre medaglie

La prima medaglia d’oro della giornata è andata alla neozelandese Sadowski Synnot nello slopstyle di snowboard femminile. Argento alla statunitense Marino e bronzo all’australiana Coady.

Freestyle femminile specialità gobbe: medaglia d’oro all’australiana Anthony, medaglia d’argento all’americana Kauf e medaglia di bronzo alla russa Smirnova.

Le Olimpiadi del Fairplay

Le Olimpiadi nascono come momento di pace tra i popoli. Simbolo di pace è stato l’incontro di curling Tra Cina e Stati Uniti. Al termine della gara la coppia Ling Zhi e Fan SuYan atteso i loro rivali Ehi consegnando loro un regalo a futura memoria dell’incontro. Lo statunitense Christopher Plys ricevendo il dono, una serie di spille commemorative, ha dichiarato: “queste spille rimarranno per molto tempo sulla mia scrivania Ehi, purtroppo non riusciamo a comunicare molto bene con i cinesi punto tra noi ci sono sempre sorrisi Ehi sin da quando gareggiavamo nelle juniores” Ling Zhi, saputo che all’amico statunitense piaceva la città di Harbin, ha invitato l’americano, a pandemia terminata, come ospite nella sua città per la Harbin Ice and Show Word, famosissimo Festival del ghiaccio. Plys ringraziando l’amico cinese ha detto: “Grazie al curling ho la fortuna di viaggiare in tutto il mondo. Non lascio che la politica del nostro paese interferisca con quanto sta succedendo. il curling è il gioco che amiamo e tra noi atleti c’è molto rispetto reciproco. E meraviglioso sperimentare le reciproche culture. Dovrò assolutamente ricambiare il loro gesto con qualcosa di veramente speciale”

Articolo a cura di Massimiliano Vienna – SportPress24

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: