Lazio, Basic rapinato e minacciato con pistola

Terrore a Roma, in zona Parioli,  per Toma Basic, il centrocampista minacciato con una pistola  ed e’ stato rapinato del suo Rolex d’oro. Il giocatore e’ stato minacciato da un malvivente armato di pistola, attualmente denunciato alle forze armate che stanno indagando.

La ricostruzione: il croato appena sceso dall’auto e’ stato raggiunto da un uomo a volto coperto con la pistola in pugno e si e’ fatto consegnare il suo orologio minacciandolo di morte.

Ancora un motivo di tensione, questa volta esterno. Non c’è pace per la Lazio che, nel bel mezzo di una stagione deludente (la squadra è ottava, lontanissima dalla zona Champions) e al termine di un mercato che ha portato in dote solo Jovane Cabral dallo Sporting Lisbona (motivo per il quale giovedì pomeriggio i tifosi, insoddisfatti, protesteranno di fronte al centro sportivo di Formello), deve anche affrontare una brutta storia della quale è stato tristemente protagonista il centrocampista Toma Basic. Il 25enne croato, infatti, intorno alle 13:30 di mercoledì, è stato aggredito da alcuni malviventi mentre passeggiava per i Parioli, quartiere della Roma bene. Al giocatore è stata puntata una pistola addosso e gli è stato sottratto un Rolex d’oro

LA STORIA

In una giornata nella quale la Lazio voleva si facesse gruppo e che i giocatori pensassero esclusivamente al campo (Sarri ha anticipato l’allenamento dal pomeriggio alla mattina per portare poi la squadra fuori a pranzo), insomma, Basic è stato aggredito e rapinato. Il croato ha subito sporto denuncia verso ignoti, le forze dell’ordine stanno indagando sull’accaduto.

Foto presa da Twitter – Articolo a cura di Guglielmi Dario – Sportpress24

Translate »