Watford, per il dopo Ranieri “Benvenuto a Roy Hodgson”

Il Watford ha nominato l’ex allenatore dell’Inghilterra Roy Hodgson terzo allenatore della stagione dopo l’espulsione di Claudio Ranieri.

Hodgson è arrivato a Vicarage Road appena 24 ore dopo che Ranieri è stato esonerato lunedì in seguito al crollo del Watford nella zona retrocessione della Premier League lo scorso fine settimana.

“Il Watford FC è lieto di confermare la nomina di Roy Hodgson alla guida del club”, si legge in un comunicato.

“L’ex capo della nazionale inglese è affiancato dal suo fidato assistente Ray Lewington, che ha gestito gli Hornets in modo così ammirevole dal 2002 al 2005”.

Hodgson ha lasciato il Crystal Palace alla fine della scorsa stagione, con molti che credevano che la sua uscita avrebbe segnato la fine di una illustre carriera di allenatore.

Il 74enne, invece, assumerà la guida di un sesto diverso club della Premier League, con il compito di garantire che il Watford non torni subito in campionato.

“Meglio conosciuto per aver guidato i Tre Leoni durante un periodo di quattro anni che ha portato a Euro 2012, Coppa del Mondo 2014 ed Euro 2016, Hodgson ha anche gestito ampiamente a livello di club in Inghilterra e in tutto il mondo”, ha aggiunto la dichiarazione di Watford.

Ranieri è stato esonerato lunedì dopo una sconfitta casalinga per 3-0 contro i compagni in lotta del Norwich, lasciando il Watford 19° in classifica, a due punti dalla salvezza.

L’italiano ben viaggiato è durato solo 14 partite dopo aver sostituito Xisco Munoz a ottobre, vincendone solo due. Hodgson è il 15° incarico manageriale a tempo indeterminato in poco meno di 10 anni da quando la famiglia italiana Pozzo ha preso il controllo del club, situato alla periferia di Londra.

E ha già esperienza di lavoro per i Pozzos dopo un breve periodo come allenatore dell’Udinese nel 2001. Hodgson ha la reputazione di salvare club in difficoltà. Ha salvato il Fulham dalla retrocessione dopo la sua nomina nel 2007 e un decennio dopo ha assunto la guida di una squadra del Palace che non aveva punti nelle prime quattro partite di campionato.

Il veterano manager ha lasciato il suo ruolo al Selhurst Park a maggio dopo quattro stagioni alla guida del suo club per ragazzi. L’ex allenatore dell’Inter ha rifiutato di essere attratto dal fatto che avesse intenzione di ritirarsi in quel momento.

“È una cosa pericolosa iniziare a fare dichiarazioni audaci sul ritiro e questa è la mia fine”, ha detto Hodgson.

“Davvero non lo so. Di certo non lascerò il Crystal Palace con l’idea di rimettermi sul mercato e cercare di trovare un altro lavoro, mi dimetterò davvero dal club e mi allontanerò dal calcio per un po’, ma chi sa quale sarà il futuro”.

La prima partita di Hodgson alla guida del Watford sarà uno scontro decisivo in trasferta contro il Burnley, ultimo in classifica, il 5 febbraio.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: