Caso Ryan Giggs, processo rinviato ad Agosto 2022

Il processo dell’allenatore del Galles Ryan Giggs con l’accusa di aver aggredito la sua ex ragazza e sua sorella è stato posticipato fino ad agosto a causa di un arretrato giudiziario, il che significa che Robert Page è destinato a guidare la squadra negli spareggi della Coppa del Mondo di marzo.

Giggs è in congedo dal suo ruolo di capo del Galles dal novembre 2020, quando è stato arrestato.

L’ex star del Manchester United è accusato di controllo e comportamento coercitivo nei confronti della sua ex fidanzata Kate Greville tra agosto 2017 e novembre 2020.

È anche accusato di aver aggredito Greville, provocandole lesioni fisiche reali e aggressione comune a sua sorella minore, Emma Greville, nella sua casa nell’area di Manchester, il 1 novembre 2020.

Giggs, 47 anni, ha negato le accuse e si è dichiarato non colpevole di tutte le accuse.

La sua udienza era stata fissata per la prossima settimana al Manchester Crown Court, ma nessuna aula del tribunale è disponibile per accettare il caso e ora è stato rinviato di sette mesi.

“Purtroppo è diventato necessario cancellare questo processo dalla lista”, ha detto il giudice Hilary Manley. “La ragione di ciò è perché non c’è un tribunale disponibile per ospitare questo processo.

“A causa del grande arretrato di cause giudiziarie che è stato esacerbato dalla pandemia e della necessità di distanziamento sociale, questa è una situazione che è una realtà quotidiana per i tribunali penali”.

L’avvocato Chris Daw, che rappresenta Giggs, ha detto che l’ex ala era “estremamente deluso dallo sviluppo”.

Giggs, che non ha partecipato all’udienza di martedì, dovrà ora affrontare il processo l’8 agosto.

Page è stato incaricato ad interim del Galles nel novembre 2020 e lo ha portato agli ottavi di finale dell’Euro 2020 ritardato dell’anno scorso.

L’ex capitano del Galles ha anche supervisionato la promozione nella massima serie della Nations League e a novembre ha dichiarato di essersi impegnato a svolgere il lavoro durante la continua assenza di Giggs.

La Federcalcio del Galles ha rifiutato di commentare.

Il 24 marzo il Galles, la cui unica apparizione in una finale di Coppa del Mondo è stata nel 1958, affronterà l’Austria in una semifinale degli spareggi a Cardiff.

I vincitori saranno in casa contro l’Ucraina o la Scozia cinque giorni dopo per lottare per un posto ai Mondiali del 2022 in Qatar.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: