Premier League, i Suning escono sconfitti. Condanna per 160mln di euro

La piattaforma di streaming PPTV, di proprietà del conglomerato cinese Suning Holdings Group, è stata condannata a pagare alla Premier League 160 milioni di euro  a seguito di un’udienza dell’Alta Corte del Regno Unito sul fallimento di un accordo sui diritti dei media tra le due parti.

PPTV non ha pagato i pagamenti alla Premier League a marzo e giugno 2020. La lega ha ridotto l’accordo live esclusivo in Cina a settembre 2020, a solo un anno dall’accordo triennale.

Il giudice Fraser, che si è pronunciato  dopo l’udienza svoltasi a novembre, ha condannato PPTV al pagamento delle rate più interessi e spese.

Ha stabilito che la Lega aveva diritto a un giudizio sommario senza processo – di fatto quando l’imputato non ha alcuna possibilità realistica di vincere la causa – e ha affermato che “nessuna delle difese avanzate” equivaleva a qualcosa di più di “fantasiose prospettive di successo”.

Dopo il fallimento dell’accordo PPTV, l’operatore Internet Tencent ha acquisito i diritti disponibili in un contratto di un anno per la stagione 2020-21 prima che il provider di streaming iQiyi Sports siglasse un accordo sui diritti per le stagioni dal 2021-22 al 2024-25. I diritti a copertura del nuovo ciclo quadriennale sono stati concessi in sublicenza a China Mobile su base non esclusiva.

“La Premier League accoglie con favore la sentenza emessa oggi dall’Alta Corte relativa al mancato pagamento delle tasse da parte di PPLive, il suo ex partner di trasmissione in Cina”, ha affermato la lega.

“La Premier League farà valere con fermezza i suoi diritti contrattuali quando non avrà altre opzioni disponibili. La Lega prende atto del punto di vista del giudice secondo cui PPLive “non aveva reali prospettive di successo” a difesa dell’affermazione. L’asticella è alta per una domanda di giudizio sommario e questa decisione mette in evidenza la forza della tesi della Lega.

“La Lega inizierà ora il processo di recupero delle tasse e dei costi dovuti da PPLive”.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: