L’Inter torna in vetta. Battuta la Lazio 2-1 con Bastoni e Skriniar. Immobile sempre presente

Nella Giornata del suo 122° anniversario, la Lazio cade a Milano contro l’Inter 2-1. Nonostante una partita giocata con attenzione, i nerazzurri tornano in vetta alla classifica grazie ai suoi difensori.

LE PAGELLE DI INTER-LAZIO 2-1 : 30° Bastoni (I), 35° Immobile (L), 67° Skriniar

STRAKOSHA 6,5 : Fa un miracolo su Martinez al 29° quando a tu per tu, para di riflesso, ma festeggia troppo. Incassa il gol 1′ dopo da fuori area. Non si fa sorprendere dalla punizione di Sanchez. Bravo su Dumfries al 64°, reattivo anche in questo caso. Da rivedere i suoi rinvii, ogni lancio è una palla persa e una ripartenza dell’avversario.

HYSAJ 5 : Si crea subito problemi da solo. Al 12° costringe Milinkovic a fare fallo dopo che lui stesso cincischia perdendo palla. Non riesce a rallentare Perisic rischiando di ‘aiutare’ anche le sue giocate in fase offensiva. La sua posizione in difesa manda fuori tempo i compagni, ma soprattutto ogni volta che avanza, lascia tanti spazi anche perchè non riesce a libere palla e la perde. 80° LAZZARI 6 : Le sue discese fanno alzare il baricentro biancoceleste. Dovrebbe giocare titolare

LUIZ FELIPE 6 : Martinez lo supera al 18° segnando l’1-0. Il Var decide che è fuorigioco e salva il difensore biancoceleste. Si prende un giallo, l’ennesimo per un fallaccio su Gagliardini. Si immola al 46° evitando una spiacevole ripetizione del vantaggio dell’Inter. Al 64° molto attento sulla pressione dell’Inter subito dopo la ribattutta di Strakosha.

RADU 5,5 : La sua esperienza, una scelta obbligata vista l’assenza di Acerbi. Non è veloce, ed è costretto ad abbattere Dumfries quando parte in velocità. Non ha i 90′ nelle gambe.

MARUSIC 5,5 : Non è facile contrastare Dumfries. Si fa superare in occasione della mega parata di Strakosha, ma poi gli crea difficoltà nell’impostare.

MILINKOVIC 6 : Tanta volontà nel creare compattezza nella fase offensiva. Supporta Anderson e l’azione di Pedro immobilizzato da Handabovic, è frutto proprio dalle loro due giocate. Sbaglia un tocco importante sull’assit di Anderson in area nerazzurra. Combatte a centrocampo e il suo colpo di nuca in area al 94° avrebbe meritato un compagno vicino da solo davanti ad Handanovic.

CATALDI 6 : In occasione del gol di Martinez, è lui ha sbagliare l’appoggio per il compagno. Il Var lo salva. Reattivo sulla ripartenza ordinata da Pairetto, lancia lungo per Immobile che da solo davanti ad Handanovic non sbaglia il gol del pareggio. 68° LEIVA 6 : La sua regia è compatta. Porta calma in difesa

BASIC 5,5 : Sarri lo preferisce a Luis Alberto, ha bisogno di contenere le discese nerazzurre. Fa tanto lavoro in mezzo al campo. Non imposta, ma tiene compatto il centrocampo. Esagera su Sanchez e viene ammonito, un giallo evitabile. Si perde Skriniar che segna il 2-1. 68 LUIS ALBERTO 5 : Nella sua 200a partita con la maglia biancoceleste, non entra benissimo. Non costruisce il gioco. Una punizione all’88° è l’unica palla che riesce a far entrare in area di rigore.

ANDERSON 5,5 : Stende ad accendersi, ma fa molto bene verso la fine del PT facendo ripartire Pedro che prova ad impensierire il portiere nerazzurro. Distratto al 51° perde un pallone pericolosissimo che fa infuriare Sarri. Fa un assist d’oro per Milinkovic in area, che sbaglia l’inserimento, ma gioca a stenti e manda anche in confusione Milinkovic che lamenta i suoi movimenti. 59° ZACCAGNI 6 : Da sostanza all’attacco prendendo colpi su colpi, ma permettendo di far salire la squadra.

PEDRO 6 : Pressa subito alto e il gioco biancoceleste verte sulla sua fascia. Handanovic gli si oppone dopo il pareggio di Immobile. Le sue giocate sono importanti, ma non riesce a bucare il reparto

IMMOBILE 6,5 : Segna sempre lui e fa 15! Si fa trovare pronto sulla velocità di Cataldi e il suo assist è oro colato. La Scarpa d’Oro non sbaglia mandando in confusione la difesa nerazzurra. Spizza di testa dopo pochi secondi dall’inizio del ST, ma Handanovic blocca. Prova in continuazione a farsi trovare pronto andandosi a prendere palla anche a centrocampo.

ALL. SARRI 5,5 : Perde anche a Milano. Incassi altri due gol con una difesa che continua a non dare certezze. Prepara la partita con attenzione lasciando le giocate di Luis Alberto in panchina e inserendo la staticità di Basic. Partita ripresa da Immobile, ma al secondo vantaggio nerazzurro non riesce a disegnare la squadra per agguantare il pareggio. Bocciati Hysaj e Anderson, colpevoli anche di aver dato possibilità all’Inter di fare in maniera costante il proprio gioco.

INTER (3-5-2): Handanovic 5.5; Skriniar 6.5, De Vrij 5.5, Bastoni 7.5; Dumfries 6 (32′ st Darmian sv), Barella 6 (37′ st Vidal sv), Brozovic 6, Gagliardini 6, Perisic 6 (37′ st Dimarco sv); Sanchez 6.5 (28′ st Correa 6), Martinez 6 (28′ st Dzeko 6). All.: Inzaghi 6.5.

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: