Super Green Pass per i professionisti dal 10 gennaio: calcio verso l’obbligo vaccinale

In questi giorni dove il Covid sta colpendo anche il mondo del calcio con vari contagi, anche per i calciatori non sarà fatta eccezione riguardo il tema vaccini: a partire dal 10 gennaio, infatti, come ha pubblicato nelle FAQ (risposte alle domande più frequenti) del Dipartimento per lo sport del governo italiano, tutti gli sportivi professionisti avranno l’obbligo di vaccinazione (o dovranno dimostrare una guarigione avvenuta).

Sarà quindi obbligatorio il Green Pass rinforzato altrimenti non potranno scendere in campo. Questo per poter accedere, come il resto della popolazione, a palestre, piscine, spogliatori e poter svolgere sport di squadra al chiuso.

Il testo del Governo spiega che “a partire dal 10 gennaio 2022, in zona bianca, gialla e arancione, l’accesso a eventi e competizioni sportivi (…), l’accesso a servizi e attività di piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso, nonché agli spazi adibiti a spogliatoi e docce (…), sarà consentito esclusivamente ai soggetti in possesso della cosiddetta certificazione verde rafforzata”. 

La misura è richiesta “anche per gli atleti agonisti o di rilevanza nazionale che accedono ai servizi e attività per i quali la normativa lo prevede”.

Il green pass base basterà soltanto per gli sport all’aperto senza la necessità di spogliatoio, cosa che per calcio, basket, volley e altri sport non è possibile. Dunque nello sport italiano ci sarà l’obbligo vaccinale.

Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: