Champion’s League: L’Atletico vince ed elimina Porto e Milan

L’Atletico Madrid nel secondo tempo espugna il campo del Porto la sblocca Griezmann al decimo della ripresa, dieci minuti dopo circa scoppia una rissa nella quale viene espulso Carrasco; poi un’altra rissa costa il rosso a Wendell che ristabilisce la parità numerica, al novantesimo Correa raddoppia e subito dopo l’ex Udinese, De Paul triplica il vantaggio, quasi allo scadere su rigore realizza il gol della bandiera Sergio Oliveira su rigore.

Nello stesso girone viene eliminato il Milan che viene sconfitto in casa in rimonta dal Liverpool, Tomori porta avanti i rossoneri di testa dopo la respinta su Romagnoli, al trentacinquesimo però Salah trova il pari che condanna già in parte i padroni di casa, ma al decimo della ripresa Origi sfrutta un’azione nata da una ingenuità di Tomori e la ribalta.

Il Psg cala il poker d’Assi contro il Club Brugge, dopo sette minuti Mbappè ha già realizzato una doppietta chiudendo di fatto i giochi, poco prima dell’intervallo Messi con uno dei suoi splendidi gol con un sinistro a giro triplica il vantaggio; al ventesimo circa della ripresa Rits accorcia le distanze ma un rigore del pallone d’oro Messi ristabilisce le distanze.

Kylian Mbappe

Nello stesso girone cade il già qualificato e primo in classifica Manchester City di Guardiola in casa del Lipsia, al venticinquesimo Szoboszlai porta avanti i tedeschi; allo stesso minuto circa della ripresa l’ex Milan, Andrè Silva raddoppia ma dura poco perché accorcia subito le distanze Mahrez, poi nel finale viene espulso Walker per i Citizens.

Vittoria roboante del Borussia Dortmund sul povero Besiktas, Malen la sblocca alla mezz’ora, quasi allo scadere viene espulso Wellinton per un fallo in area, dal rigore segnato da Reus arriva appunto il raddoppio; al decimo circa della ripresa ancora il capitano giallonero va in gol, poi si scatena l’extraterrestre Haaland che realizza una doppietta di testa chiudendo il pokerissimo.

Poker dell’Ajax sullo Sporting, Haller su rigore porta avanti gli olandesi all’ottavo, poco dopo il ventesimo Santos trova il pari ma quasi allo scadere Antony raddoppia, al decimo circa David Neres trova il terzo gol, entrambi gli ultimi due gol arrivano su errori gravissimi dei portoghesi; al ventesimo della ripresa Berghuis cala il poker ma Tabata nel finale accorcia ancora le distanze.

Il Real Madrid stende l’Inter aggiudicandosi lo scontro diretto per la testa della classifica, sblocca Kroos poco dopo il quarto d’ora; al ventesimo una rissa tra Barella ed Eder Militao costa il rosso al centrocampista nerazzurro poi a dieci dal termine Asensio con un gran gol raddoppia e chiude la gara.

Pari indolore tra lo Shakhtar già eliminato ed lo Sheriff Tiraspol che scende agli spareggi per l’Europa League; gli ucraini di De Zerbi passano in vantaggio al quarantesimo circa con l’ex SampdoriaFernando ma in pieno recupero un rimpallo fortunoso regala il pari a Nikolov.

RISULTATI:

Porto-Atletico Madrid 1-3

Milan-Liverpool 1-2

Psg-Club Brugge 4-1

Lipsia-Manchester City 2-1

Ajax-Sporting 4-2

Borussia Dortmund-Besiktas 5-0

Real Madrid-Inter 2-0

Shakhtar-Sheriff Tiraspol 1-1

Foto da archivio 

A cura di Edoardo Massetti-SportPress24

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: