Europa League, la Lazio cala il tris a Mosca. Immobile e Pedro danno spettacolo – Le Pagelle

La Lazio va a vincere a Mosca con un rotondo 0-3. 2 rigori messi a segno da Immobile e un euro-gol di Pedro. Conti ancora aperti con la vittoria in casa del Galatasaray per il primo posto, posizione che si assegnerà nella prossima e ultima partita del girone proprio in casa biancoceleste tra la Lazio e i turchi.

LE PAGELLE DI LOKOMOTIV MOSCA-LAZIO 0-3 : 56°, 62° Immobile (R) (L), 87° Pedro

STRAKOSHA 6,5 : Bravo nelle uscite, sicuro. Paratona al 68° che tuffandosi aggrazia i fotografi.

PATRIC 6,5 : Preferito a Lazzari si comporta molto bene, con attenzione. A differenza di altre uscite, non si libera il pallone in fretta, ma cerca di giocarlo.

ACERBI 6 : E’ lui ad impensierire il portiere russo al 12° con un colpo di testa da calcio d’angolo. Inizio ST sbaglia un tocco un tocco in area e solo il fuorigioco lo salva. Fa la stessa azione di Pedro al 70° e davanti al portiere si fa parare.

LUIZ FELIPE 6,5 : Fa reparto da solo. Permette ad Acerbi di salire e da supporto a Patric. Gestisce i movimenti anche della regia,

HYSAJ 6,5 : Fa lo stesso compito di Patric, gioco in fotocopia. La palla sale dalla sua parte e i centrali possono fare movimento. In crescita anche nella pressione.

LEIVA 6 : Lascia impostare il gioco a Basic. Protegge il pallone e fa ripartire dalle fasce. 59° CATALDI 6,5 : Mette pepe al centrocampo biancoceleste, allungando il gioco permettendo agli attaccanti di avere più spazi liberi.

BASIC 6,5 : Favorisce molto il gioco di prima, grazie al davi/vai con le sovrapposizioni di Patric. Dopo una prima parte di impostazione, da troppa sicurezza a Luis Alberto che sbaglia anche le cose più semplici. ST di attenzione non rischia nulla e giuoca con attenzione.

LUIS ALBERTO 5 : Batte un’infinità di calci d’angolo, mettendo pressione alla difesa russa. Si prende un’ammonizione che nessuno sa perchè. Troppi errori e palle perse permettendo ai russi di ripartire. 59° MILINKOVIC 7 : Spinta importante che porta l’attacco a salire e creare occasioni. Si prende gioco di Barinov, che ieri lo ha pesantemente offeso in conferenza. Abbatte la traversa al 90°, meritava altro destino.

ANDERSON 5 : Vuole sfruttare più discese possibili. Sbaglia tocchi facili, troppo debole su alcuni interventi che avrebbero meritato altro finale. Lento su giocate alla sua portata. 45° PEDRO 8 : Si fa subito vedere e sentire. Ottimo l’assist per Zaccagni che porta il rigore e il successivo vantaggio biancoceleste. Che occasione al 67° quando s’invola e a tu per tu con il portiere, ma manda fuori. Velocità e un ritmo elevatissimo di gioco. Cambia totalmente il volto della partita e giustamente si prende la gioia del gol anche lui, quando destra/sinistra segna da fuori area.

ZACCAGNI 6 : Viene colpito forte sin dai primi minuti. Come per Anderson cerca di andare più in fondo possibile per poi metterla al centro. Gioca troppo lontano da Immobile che fa movimento, ma quando parte la palla non gli arriva mai. Su assist di Pedro entra in area e viene abbattuto dal difensore russo. Il Var decreta il Calcio di rigore. 82° LAZZARI 6,5 : Quando parte lo devono abbattere con i missili russi. Si prende la punizione che genera il gol in sequenza di Pedro

IMMOBILE 7,5 : Torna titolare dopo lo stop per infortunio contro la Juventus. Il solito movimento che si porta via uomini sia a centrocampo che in difesa. I palloni latitano, Anderson e Zaccagni lo seguono con difficoltà. Manda in vantaggio i suoi su calcio di rigore, grazie al fallo su Zaccagni. Si prende un fallaccio in area da Barinov e altro rigore per il raddoppio biancoceleste. 66° MURIQI 6 : Buon colpo di testa al 70° parato dall’ottimo 17enne portiere russo. Pressa chiunque abbia il pallone ai piedi.

ALL. SARRI 7,5 : Dopo 3 anni la sua Lazio torna a vincere in Europa. Dopo un PT di studio, i suoi cambi fruttano il 3-0 finale, un risultato che riscatta ampiamente la sconfitta contro la Juventus. Bravo nella preparazione della partita e nello sfruttare i suoi uomini migliori.

LOKOMOTIV MOSCA (4-4-2): Khudyakov 6,5; Nenakhov 5,5 (28’Silyanov 5), Jedvaj 6, Murilo 5,5, Rybus 5,5; Maradishvili 5,5 (77’Zinocich SV), Barinov 5, Beka Beka 6; Rybchinskii 5,5, Lisakovich 5,5, Kamano 5,5 (77′ Borisenko SV). All. Gibsol 5

Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: