Il Newcastle United e Steve Bruce si separano per “reciproco consenso”

L’acquisizione del Newcastle United è stata finalmente completata il 7 ottobre quando il consorzio guidato e sostenuto dal Fondo per gli investimenti pubblici dell’Arabia Saudita che coinvolge i partner di capitale PCP Amanda Staveley e Merhrdad Ghodoussi e Jamie Reuben, ha ricevuto le chiavi di St James’ Park dopo il completamento di un £ 305 milioni L’accordo per acquistare il club da Mike Ashley è stato finalmente ratificato dalla Premier League per l’assoluta gioia dei fan del Newcastle United e il dispiacere e la gelosia degli altri 19 club della Premier League.

Nella prima partita di domenica da quando ha preso il comando, il Newcastle ha giocato di fronte al nuovo presidente Yasir Al-Rumayyan, che è anche governatore del PIF saudita ed è stato presentato ai fan di Newcastle quando Wor Flags ha svelato il loro primo banner di St. James’ Park dall’inizio di un boicottaggio del club quando Rafa Benitez ha lasciato. La bandiera conteneva una canzone dell’inno di Geordie di Jimmy Nail, ‘Big River’ e diceva: “Perché questa è una città potente / Costruita su un terreno solido / E tutto ciò che hanno cercato così duramente di uccidere / Lo ricostruiremo.”

Un’atmosfera straordinaria dentro e fuori dal campo prima della partita – Strawberry Place si è insolitamente sollevato dalle 14:00 in poi, per la gioia della FoodBank dei fan della NUFC, che ha raccolto un record di £ 8323, che sarà raddoppiato dalla The Reuben Foundation grazie a la fantastica generosità del nuovo proprietario e direttore Jamie Reuben, che sta eguagliando le donazioni della partita di domenica in ogni partita casalinga per il resto della stagione.

All’interno del campo, l’atmosfera era elettrica e il terreno riverberava come nel periodo d’oro della Premier League di Newcastle sotto Kevin Keegan e The Magpies debitamente portati in vantaggio in 108 secondi quando Callum Wilson ha colpito di testa su cross di Javier Manquillo dopo un attacco intelligente che ha coinvolto Joelinton, Joe Willock e Allan Saint-Maximum:

Tuttavia, dopo essere sembrati scioccati, gli Spurs hanno riacquistato la calma e sono stati presto in vantaggio per 2-1 grazie ai colpi di Ndombele e Harry Kane e – dopo che la partita è stata sospesa per fornire cure mediche di emergenza a un Newcastle che ha avuto un infarto nel East Stand – Gli Spurs sono andati in vantaggio per 3-1 prima dell’intervallo e hanno vinto 3-2.

Un controllo della realtà, ma il futuro è più luminoso che mai per i Magpies

Il Newcastle United è diventato la squadra di calcio più ricca del pianeta da un giorno all’altro quando è stata finalmente approvata la più lunga acquisizione del calcio di 22 mesi, 22 è il numero operativo in quanto è quante volte i sostenitori dell’Arabia Saudita sono più ricchi del gruppo di Abu Dhabi che possiede Man City, che hanno soppiantato come proprietari di club più ricchi d’Inghilterra e che sostituiranno come campioni della Premier League a tempo debito.

Non è possibile acquistare nuovi giocatori fino all’apertura della finestra di trasferimento di gennaio, ma ora la trasferta di Southampton è stata spostata indietro di 24 ore dall’1 al 2 gennaio, la prospettiva allettante di acquistare uno, due o tre nuovi giocatori non appena la finestra è aperta o almeno la funzionalità in panchina diventa una possibilità per The Magpies. Ad ogni modo, promette di essere un felice anno nuovo per i Magpies e la finestra di trasferimento migliore e più emozionante da molti anni.

La partita degli Spurs è stata la 1000esima partita di Steve Bruce nella gestione del calcio professionistico, quindi è stata la decisione giusta – o non decisione – da parte dei nuovi proprietari di Newcastle per lui continuare nell’hot seat di St James’ Park, sebbene la sua percepita affinità con il precedente proprietario Mike Ashley nonostante abbia eguagliato il totale di 90 punti di Rafa Benitez esattamente nelle due stagioni complete che entrambi hanno avuto in carica significa che la sua presenza era impopolare per alcuni.

Otto partite senza una vittoria in Premier League ora si stanno avvicinando al peggior inizio nella storia della massima serie del Newcastle, stabilito nella stagione 2018-9 dal Senor Benitez, la cui squadra ha giocato 10 partite senza vittorie prima di battere finalmente il Watford all’undicesimo tentativo, oltre ad essere eliminato dalla Coppa di Lega contro l’avversario del campionato Notts Forest rispetto all’eliminazione di Bruce in Premier League Burnley, e sembrava che la sua partenza fosse inevitabile.

Con il Crystal Palace a Selhurst Park sabato prossimo prima della visita del Chelsea, Graeme Jones è stato nominato “allenatore ad interim” in carica temporanea, supportato da Ben Dawson, Steve Smith e dai due allenatori di Bruce, Stephen Clemence e Steve Agnew:

mentre continua la ricerca di un manager fisso. Questa è la successione NUFC che consiglierei ai nuovi proprietari del Newcastle di seguire per garantire continuità, sfuggire alla retrocessione in questa stagione, dare il via alla prossima e quindi cementare un futuro di successo:

Interim Manager – Graeme Jones è un uomo molto apprezzato nel gioco dopo aver aiutato a guidare il Belgio al bronzo della Coppa del Mondo in Russia 2018 come braccio destro di Roberto Martinez dai tempi del Wigan, dove hanno vinto insieme la FA Cup, ma che ha davvero sparato a risalto in Inghilterra nel 2021 quando è stato paracadutato a St. James’ Park per dare un colpo al braccio di una squadra del Newcastle United che aveva iniziato bene la stagione ma era immersa in un malessere di metà stagione dopo che la forma è diminuita

Una prima vittoria in 13 partite seguita contro Everton e Newcastle ha concluso la stagione in forma di Champions League con Jones visto come il catalizzatore e, di conseguenza, è stato reclutato nella squadra di allenatori di Gareth Southgate prima che portassero l’Inghilterra alla finale di Euro 2020. È stato proposto come amministratore delegato a pieno titolo, ma dopo aver lottato nel ruolo di allenatore a Luton, potrebbe essere adatto a un no. 2 ruolo e prospererebbe meglio con un manager sopra di lui.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: