Conference League, Roma disastrosa contro un ottimo Bodo/Glimt: finisce 6-1 – Le Pagelle

Brutta sconfitta per la Roma di Mourinho contro il Bodo/Glimt. Termina 6-1 dopo una partita sofferta, soprattutto in difesa.

LA PARTITA

La Roma entra male nel match subendo il possesso palla dei norvegesi. All’8′ Botheim porta in vantaggio il Bodo/Glimt con un bello scambio con Fet, il quale serve l’attaccante al centro dell’area che davanti a Rui Patricio non sbaglia.

Il Bodo continua a gestire il match e riesce con facilità a crearsi occasioni. Al 20′ Berg raddoppia con un tiro da fuori area dove non viene praticamente coperto.

Dopo vari tentativi di tentativi di sorprendere la difesa avversaria, la Roma trova il 2-1 con una lancio lungo di Diawara che arriva a Carles Perez il quale non sbaglia davanti ad Haikin.

A pochi minuti dalla ripresa il Bodo/Glimt segna il tris di nuovo con Botheim. La difesa della Roma soffre anche nella ripresa, e al 71′ Solbakken segna il poker superando Kumbulla e rimanendo da solo davanti a Rui Patricio.

Dopo questo gol la difesa giallorossa crolla totalmente e arriva il 5-1 di Pellegrino ed il 6-1 dopo 2′ di Solbakken.

IL TABELLINO E LE PAGELLE DI BODO/GLIMT-ROMA

BODO/GLIMT(4-3-3): Haikin 7; Sampsted 7, Moe 7, Lode 7 (dall’82’ Hoibraten s.v.), Bjorkan 7; Fet 7 (dall’81’ Vetlesen s.v.), Berg 7.5, Konradsen 7; Solbakken 8 (dall’87’ Koomson s.v.), Botheim 8, Pellegrino 7 (dall’87’ Mugisha s.v.). Allenatore: Kjetil Knutsen 7.5.

A disposizione: Smits, Kongsro, Moberg, Selvag Nordas, Kvile, Pernambuco.

ROMA (4-2-3-1):

RUI PATRICIO 5.5: Fa quel che può, ma senza l’aiuto della difesa non ha nolte colpe. Al gol del vantaggio avversario si trova da solo davanti a Botheim e non può fare molto. Grande salvataggio al 16′ sul tiro di Konradsen che sfiora il 2-0. Non arriva sul gol di Berg da fuori area che segna il raddoppio. Nella ripresa sul 3-1 subisce un gol da davanti alla porta che difficilmente poteva prendere. Nel gol di Solbakken del poker rimane sempre da solo contro il numero 9 avversario. Infine gli altri 2 gol in 2′ dimostrano il totale crollo della difesa della Roma.

REYNOLDS 3: Troppi errori di intesa e di controllo palla. Ci prova ma la sua fascia è quella che ha sofferto di più, e anche in fase offensiva non è riuscito a far nulla.

KUMBULLA 3: Partita da cancellare. Continui errori difensivi che hanno facilitato il lavoro degli attaccanti avversari. É sempre in posizione sbagliata, e nel finale, come il resto della difesa, perde gli avversari in tutte le occasioni dei gol.

IBANEZ 4: Prova spesso a lanciare El Shaarawy. La difesa invece è un incubo, giusto nel finale per evitare una goleada del Bodo prova a rimettersi in posizione.

CALAFIORI 3: Sbaglia diverse volte i cross dalla fascia, perde spesso i duelli e non gioca con decisione, quella che serviva per la vittoria.

DARBOE 4: Si ritrova sempre a rincorrere i norvegesi. Non controlla la sua zona come avrebbe dovuto fare. Prende un giallo e nel secondo tempo esce. DAL 46′ CRISTANTE 4: Ci prova di testa, poi arriva ad inerzia fino alla fine.

DIAWARA 4: Gioca con lentezza e poca attenzione. Dopo il 2-0 mette il pallone a Perez per il 2-1. Si fa rubare il pallone che porta al 3-1. DAL 60′ PELLEGRINI 4: Gira un po’ per tutto il campo, ma niente di concreto.

CARLES PEREZ 5: Inizialmente è quello che ci prova di più con delle iniziative personali. Poca intesa con Reynolds sulla fascia inizialmente. I suoi sforzi vengono ripagati al 28′ dove su verticalizzazione di Diawara si trova davanti ad Haikin e non sbaglia segnando il 2-1. Il migliore della rosa, l’unico che ci ha provato anche se con fatica.

VILLAR 4: Non controlla bene i palloni che gli arrivano. Finalmente è tornato titolare, e doveva approfittarne, ma così non è stato. Un gioco non ai livelli della Roma. DAL 46′ MKHITARYAN 4: Alla sua entrata ormai la situazione era già ‘critica’, lui ci prova ma a vuoto.

EL SHAARAWY 3: Perde diverse occasioni davanti. Doveva guidare l’attacco con la sua esperienza ma è colpevole anche lui della brutta prestazione della Roma. DAL 60′ ABRAHAM 4: Poteva anche non entrare. Non gli arrivano palloni e ormai la squadra era in balia dei norvegesi.

BORJA MAYORAL 3: Fatica molto contro il Bodo. Primo tempo ‘nullo’, non ha praticamente fatto nulla. DAL 46′ SHOMURODOV 4: Non migliora la situazione.

ALLENATORE, MOURINHO 3: Una Roma così non si può vedere. La prima mezz’ora di gioco è stata un horror, e stessa cosa nella ripresa. Oggi ha provato il turnover, ma è difficile che certi giocatori avranno una seconda chance. Una partita pessima, ma ora bisogna fare molta attenzione all’impegno di domenica contro il Napoli.

A disposizione: Fuzato, Vina, Mancini, Tripi, Bove, Veretout, Zalewski.

GOL: 8′ – 52′ Botheim (R), 20′ Berg (R), 28′ Carles Perez (R), 71′ – 80′ Solbakken (B), 78′ Pellegrino (B).

AMMONITI: Darboe (R), Lode (B).

ESPULSI: 

Foto in Copertina da Twitter – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: