Champion’s League: Stravincono Chelsea e Bayern, bene il Barcellona

Stravincono i campioni in carica del Chelsea contro il Malmöe, la sblocca il difensore Christensen al nono su assist di Thiago Silva, raddoppia Jorginho su rigore, i londinesi perdono per infortunio Lukaku e Werner ma dilagano comunque grazie ad Havertz subentrato proprio al centravanti belga e poi ancora grazie a Jorginho su rigore.

Il Bayern Monaco annienta il Benfica in trasferta, la sblocca Lewandowski nel finale di primo tempo ma viene annullato per fallo di mano dal Var, poi ad inizio ripresa viene annullato anche a Müller il gol del vantaggio per fuorigioco; la sblocca Sanè con una punizione strepitosa a venti minuti dal termine, poi un autogol di Everton appena entrato, Lewandowski triplica il vantaggio e poi ancora Sanè la chiude.

Vittoria importante per il Barcellona contro la Dinamo Kiev, dopo la doppia disfatta delle prime due gare conquista finalmente i primi tre punti nel girone, vittoria che arriva di misura grazie al gol di Piquè al trentaseiesimo su cross di Jordi Alba.

Il Salisburgo stende il Wolfsburg, la sblocca subito Adeyemi per gli austriaci, al quarto d’ora però gli ospiti trovano il pari con Nmecha; al ventesimo della ripresa Okafor riporta i padroni di casa avanti e poi ancora l’attaccante svizzero la chiude.

Pareggio a reti bianche tra Lille e Siviglia, gli andalusi ci provano e ci vanno più vicini con Ocampos ed il Papu Gomez non riuscendo però a bucare il muro francese.

Il Manchester United batte in rimonta l’Atalanta, al bergamaschi vanno in vantaggio di due gol in mezz’ora con Pasalic e Demiral; il turco si fa male e comincia il tracollo nerazzurro, da un errore di Ilicic in disimpegno arriva il gol di Rashford, ad un quarto d’ora dal termine Maguire sfrutta la mancata copertura di Zappacosta e pareggia i conti finché a dieci minuti dallo scadere Cristiano Ronaldo svetta di testa e ribalta il risultato.

champions league, manchester united-atalanta 3-2, ronaldo

Il Villarreal stravince in Svizzera contro lo Young Boys, sblocca Pino al sesto per gli ospiti e Gerard Moreno raddoppia al quarto d’ora, nella ripresa ad un quarto d’ora dal termine Elia accorcia le distanze ma poco dopo Alberto Moreno triplica il vantaggio e in pieno recupero Chukwueze appena entrato la chiude.

La Juventus resta a punteggio pieno vincendo di un solo gol a San Pietroburgo contro lo Zenit, il gol partita arriva a qualche minuto dal termine con Kulusevski che regala i tre punti ai piemontesi.

Foto da archivio 

A cura di Edoardo Massetti-SportPress24

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: