Lo sport per la prevenzione delle patologie oncologiche e la riabilitazione delle pazienti operate

Una gara di canottaggio, tutta al femminile,
tra squadre composte da pazienti,
dottoresse degli ospedali di Roma, personalità di istituzioni,
stampa e spettacolo

16 ottobre 2021, ore 14

Dal connubio tra Salute e Sport, nasce nel mese della prevenzione del tumore al seno RemaRoma per la vita, evento sportivo che ha lo scopo di riunire le eccellenze mediche nel trattamento dei tumori della mammella e sensibilizzare sull’importanza della prevenzione delle patologie oncologiche e del ruolo dello sport nella riabilitazione delle pazienti operate.

Dodici squadre tutte al femminile, formate da pazienti e dottoresse, oltre 100 donne, in rappresentanza delle Aziende Sanitarie del Lazio e degli Ospedali di Roma solcheranno insieme il Tevere fra Ponte Nenni e Ponte Cavour, passando sotto al ponte Margherita, dove l’evento potrà essere seguito dal pubblico cittadino.

La manifestazione, che si terrà sabato 16 ottobre dalle ore 14, ha il patrocinio di: ASL Roma 1, Assessorato alla Sanità della Regione Lazio, CONI, Società Italiana di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, Federazione Italiana Canottaggio, Reale Circolo Canottieri Tevere Remo.

Gli equipaggi sfileranno su imbarcazioni “8 iole” con a bordo una timoniera e il supporto di alcune canottiere professioniste.

Queste le squadre in gara: Direttori Generali Donna delle Aziende Sanitarie del Lazio; Azienda Sanitaria San Giovanni Addolorata; Ospedale Fatebenefratelli San Giovanni Calibita Isola Tiberina; Policlinico Universitario Agostino Gemelli; Sapienza Università di Roma; Università Campus Biomedico di Roma; Azienda Sanitaria Sant’Andrea; Asl Roma1 – Direzione; Asl Roma 1 – Ospedale San Filippo Neri; Asl Roma 1 – Centro Sant’Anna per la salute della Donna; Asl Roma 1 – Ospedale Santo Spirito in Saxia; personalità di spicco delle Istituzioni, della Stampa e del mondo dello Spettacolo.

RemaRoma per la vita si svolgerà in occasione del convegno “Tumore della Mammella, Cura Ricostruzione & Sport”, che si terrà il 15 e 16 ottobre presso il Complesso Monumentale, Arcispedale Santo Spirito in Saxia, presieduto dal Prof Giovanni Dal Pra – Direttore della Chirurgia Plastica dell’ASL Roma 1, a cui parteciperanno medici, sportivi, rappresentanti delle istituzioni e della sanità regionale e nazionale.

Due giorni in cui si approfondiranno i temi della diagnosi, cura e riabilitazione secondo il principio “excercise is medicine”, che mira ad avere una donna guarita e in grado di riprendere tutte le attività della sua vita quotidiana, compreso lo sport.
Recenti studi dimostrano infatti che lo sport è in grado di migliorare la prognosi post operatoria dei tumori della mammella.

“In particolare il canottaggio con il suo gesto tecnico, armonico, fluido, coordinato, il contatto con la natura e con sé stessi insieme al senso di complicità di un equipaggio di donne animate dallo stesso spirito e dalla stessa voglia di vivere, è un forte esempio di questa mission dello Sport”, spiega il presidente dell’evento, Professor Giovanni Dal Pra, direttore Unità Operativa Complessa di Chirurgia Plastica della ASL Roma 1 (Ospedale Santo Spirito, Ospedale San Filippo Neri, Centro S.Anna).

Tra i vip che ad oggi hanno confermato la loro presenza e che gareggeranno: Marzia Roncacci (giornalista TG2/conduttrice); Milena Miconi (conduttrice/attrice); Patrizia Pellegrino (attrice); Matilde Brandi (ballerina e showgirl).

Della squadra delle dottoresse degli Ospedali di Roma e del Lazio, faranno parte anche le Direttrici generali: Silvia Cavalli (Dir.Generale Asl Latina); Maria Paola Corradi (Dir.Generale ARES 118); Cristina Matranga (Dir.Generale Asl Roma 4); Tiziana Frittelli (Dir.Generale Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorato).

Tra le personalità del mondo dello sport, sarà presente alla gara il Presidente Federazione Italiana di Canottaggio Giuseppe Abbagnale, vincitore di due titoli olimpici e sette mondiali nel canottaggio, portabandiera per l’Italia ai giochi olimpici di Barcellona 1992.

Tutte le barche saranno dotate di una bandiera-vessillo con il nome delle squadre e la manifestazione sarà di sicuro impatto visivo. La gara sarà commentata in diretta per il pubblico da un giornalista-speaker.

A seguire, dalle ore 17, si terrà la premiazione degli equipaggi con la presenza di Autorità e Istituzioni, presso locale Baja sul Tevere

Articolo a cura della Redazione di Sportpress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: