Tour de France, chiesti 4 mesi per la spettatrice che causò la maxi caduta

Oggi il tribunale di Brest ha riesaminato la condotta della giovane donna 31enne che il 26 giugno scorso provocò una maxi caduta di gruppo negli ultimi 45km del Tour de France, causando diversi feriti. 

La donna si trovava sul ciglio della strada insieme ad altri tifosi e mostrava un cartellone che incitava gli atleti.

Fatalità ha voluto che si fosse esposta troppo vicino ai ciclisti finendo per colpire il tedesco Tony Martin, che cadendo ha portato dietro di se un’altra decina di partecipanti.

Secondo l’accusa lei sarebbe stata consapevole dei rischi derivati della sua azione, sebbene non sia ancora chiara la motivazione, pertanto è stata richiesta per lei una condanna a 4 mesi di carcere con pena sospesa, fintanto che il tribunale non emetterà una sentenza definitiva il 9 dicembre.

Foto di copertina da Twitter – Articolo a cura di Gianluca Murano – SportPress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: