Serie B, esordio per l’Arbitro in rosa Maria Sole Ferrieri Caputi

Momento di orgoglio per il mondo del calcio e in particolare per le donne che amano questo sport.

Come sappiamo non è quasi una novità il ritrovato entusiasmo nei confronti del calcio femminile degli ultimi tempi, grazie soprattutto all’operato della UEFA, che ha lavorato in questi anni per costruire e consolidare le federazioni di settore di tutto il mondo, affinché potessero ospitare sempre più giovani atlete professioniste.

Non possiamo poi non notare l’inserimento sempre più frequente di donne anche nell’arbitraggio.

Fece notizia già qualche anno fa l’esordio di Karolina Bojar che definita “l’Arbitro più sexy del mondo” diede modo di lanciare con il suo sorriso e la sua passione, un messaggio di sfida a tutti coloro che non riuscivano a percepire le donne come realmente interessate al mondo del calcio, come lei anche tante donne si sono distinte nelle federazioni europee per le loro performance atletiche e per il loro operato nel ruolo arbitrale.

Le donne nel calcio, così come nell’arbitraggio non sono elementi “estetici” ma parte attiva di uno sport che si vive in prima linea, dentro e fuori dal campo.

La notizia odierna riguarda all’esordio in Serie B dell’arbitro Maria Sole Ferrieri Caputi, Livornese del 1990, chiamata a dirigere la sua prima partita nell’ottava giornata di campionato tra Cittadella-SPAL questo 16 ottobre, diventando così la quarta direttrice di gara in rosa ad arbitrare un match di Serie B, prima di lei Maria Marotta che ha avuto il suo esordio a Maggio con Reggina-Frosinone (entrata nella storia come prima donna ad arbitrare una partita di campionato).

Foto di copertina da AIA Toscana (Associazione Italiana Arbitri) – Articolo a cura di Gianluca Murano – SportPress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: