Europa League: La conferenza stampa del tecnico del Galatasaray Fatih Terim

Dopo la Champion’s League tornerà l’Europa League e con lei anche le speranze della Lazio di tornare a essere competitiva in campo internazionale. Il primo ostacolo da affrontare è il Galatasaray.

Durante la conferenza stampa odierna, Fatih Terim ha presentato così il match: “Marsiglia, Lazio, Galatasaray, Lokomotiv quartetto sono club affermati con cultura europea. Francamente, sono un gruppo che nessuno troverebbe strano anche se fosse in un sorteggio di Champion’s League. Sono tutti molto forti. La prima sarà la Lazio. Sarri ha formato una squadra che può giocarsi il campionato. Il Marsiglia è già partito bene, il Lokomotiv è una squadra che qui è abituata e può fare cose importanti. La Lazio ha una buona squadra, sarebbe ingiusto dire che possa essere meglio di così. In campionato è partito bene fino alla partita con il Milan

SQUADRA GIOVANE –Contro la Lazio c’è un Galatasaray di nuova costituzione con un’età media bassa. Confido in ogni giocatore. Faranno sicuramente degli errori, ma cercheremo di minimizzarli. I nostri giovani dovrebbero mostrarsi ancora di più in questo campo. Non siamo partiti bene e ora, due trasferte dopo, la Lazio in casa. È la prima volta che giochiamo in casa, non abbiamo perso 8 delle ultime 10 partite anche se abbiamo giocato fuori. Ogni partita del girone è dura. Vogliamo un giocarci il passaggio del turno fino all’ultima partita del girone“.

TIFOSI –Abbiamo ancora una volta capito che il sapore del calcio è salato, il calcio senza tifosi è inaccettabile. Il tifo più importante della squadra. La storia scritto con loro in Ali Sami Yen. “Quando ci pensiamo, è chiaro che abbiamo vinto molti trofei e vittorie. Abbiamo giocatori che appariranno per la prima volta davanti ai tifosi. Penso che saranno dati speciali attenzione domani, perché potrebbero non aver ricevuto lo stesso interesse amoroso dei fan nel loro paese come noi. Ci sono mancati, anche a loro siamo mancati“.

DUBBI DI FORMAZIONE –Non ho ancora deciso la formazione. Le nostre opzioni sono forti in zona difensiva. Domani posso giocare con Marcao, ma non ho ancora chiarito la rosa. Oggi si è allenato Barış. Abbiamo bisogno di tutti i giocatori. Oggi riproveremo sia Emre che Feghouli nell’allenamento finale. Dobbiamo vedere come stanno“.

ITALIA –L’Italia è importante, certo. L’Italia è il luogo dove abbiamo trascorso bei momenti e ci siamo divertiti con la famiglia. L’importante è la traccia che hai lasciato. Ho ottime amicizie che durano ancora… Amiamo l’Italia“.

BABEL –Babel è in realtà un ottimo giocatore. Mi aspetto cose straordinarie da lui, ha il talento. La sua forma fisica lo ha fatto sembrare diverso. È un fratello maggiore importante, soprattutto per i giovani“.

Foto da archivio 

A cura di Edoardo Massetti-Sportpress24 

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: