Cristiano Ronaldo si sfoga: “Pagherei per riavere la mia Privacy”

Così CR7 si sfoga in un’intervista al Daily Mail, dopo il suo ritorno in Premier League al Manchester United è inseguito come sempre dai paparazzi e tenuto sotto osservazione in tutti i social.

La popolarità non è mai stata un problema per il campione Portoghese, che in tutta la sua carriera ha dato dimostrazione di essere un atleta ed un uomo pieno di qualità e molto attento alla forma estetica, specialmente quando si trattava del suo personaggio pubblico.

Cristiano Ronaldo a 36 anni è considerato uno degli uomini più influenti del pianeta, eppure ora “pagherebbe” per riavere un po’ di Privacy e nel constatare che la maggior parte delle persone lo giudicherebbe ipocrita ha deciso di lanciare un appello alla moderazione, al fine di ridurre quanto possibile la pressione su di lui e sulla sua famiglia.

“La mia privacy è andata. Se ne avessi l’opportunità ora, pagherei per riavere la mia privacy.””La gente si limiterebbe a criticarmi dicendo: Ma tu sei ricco. Hai soldi, hai macchine, hai case””essere troppo famoso non va bene. Sai quante volte sono andato al parco con i miei figli negli ultimi due anni? Zero”“Se vado al parco arrivano all’improvviso tantissime persone. I bambini saranno nervosi, io sarò nervoso, la mia ragazza sarà nervosa. Non posso andare in un bar con gli amici perché so che non si sentiranno a loro agio con me lì. Evito di fare questo genere di cose, perché le persone intorno a me saranno più nervose di me. Mi sento come se fossi in una gabbia permanente. Ma è troppo tardi per cambiarlo”“Essere me stesso è noioso. Quando la notorietà inizia è tutto bello. Sei famoso, sei un giocatore fantastico, vinci trofei, fai gol, sei in prima pagina sui giornali, in televisione. Ma dopo molti anni, guardi la vita in un modo diverso. Hai una ragazza, hai figli, vuoi un po’ di privacy e non c’è più privacy”.

Dopo una vita passata a vincere e creare una leggenda Ronaldo si sente in una gabbia e vorrebbe prepararsi per il passo successivo, come un moderno “Kierkegaard” forse rivendica il passaggio dalla vita estetica alla quiete di un’esistenza più etica e consolidata.

Questo appello sortirà l’effetto desiderato oppure solleverà polemiche? Nonostante i successi, CR7 è considerato da molti come un valido atleta ma anche come un personaggio pubblico in declino e alla ricerca di attenzione.

Foto di copertina da Twitter – Articolo a cura di Gianluca Murano – Sportpress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: