Milan, Ufficiale l’arrivo di Florenzi: “La Roma mi ha messo da parte”

É arrivata l’ufficialità: Florenzi è un nuovo giocatore del Milan.

I rossoneri hanno trovato l’accordo con la Roma per l’arrivo dell’esterno dopo l’esperienza al PSG.

Florenzi è stato acquistato con la formula del prestito oneroso di 1 milione con diritto di riscatto fissato a 4,5 milioni. Il giocatore ha rinunciato a 400mila euro di stipendio per vestire subito la maglia rossonera.

IL COMUNICATO DEL MILAN

“AC Milan è lieto di annunciare di aver acquisito, a titolo temporaneo con opzione per l’acquisizione definitiva, le prestazioni sportive di Alessandro Florenzi dalla AS Roma. Il calciatore si lega al Club rossonero fino al 30 giugno 2022 e indosserà la maglia numero 25”.

L’ANNUNCIO DELLA ROMA

“L’AS Roma comunica di aver ceduto in prestito all’AC Milan, con diritto di opzione per l’acquisto definitivo, i diritti alle prestazioni sportive di Alessandro Florenzi, fino al 30 giugno 2022 – si legge nella nota romanista -. Cresciuto nel vivaio giallorosso, Florenzi ha esordito in Prima Squadra il 22 maggio 2011. Nel corso delle ultime due stagioni ha giocato in prestito al Valencia da gennaio a giugno 2020 e al Paris Saint-Germain nel 2020-21. Tutta l’AS Roma desidera augurare ad Alessandro le migliori fortune per questa nuova avventura”.

LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE

Florenzi, nella conferenza stampa di presentazione ha anche lanciato una frecciatina alla Roma: “Non ho nessuna voglia di rivincita. Il Milan mi ha voluto, so che posso dare il mio apporto e supporto ai ragazzi. Credo di poter fare bene senza dubbio, posso assicurare che darò tutto me stesso per la causa. Ci sono squadre che fanno le loro scelte, col Valencia c’era un discorso economico, hanno addirittura dovuto cedere gratis il loro capitano, il PSG ha preso Hakimi a 70 milioni più bonus e l’ho accettato. La Roma ha fatto la scelta di mettermi da parte dopo essere tornato da campione d’Europa, ma credo che abbia fatto la sua scelta 2-3 anni fa. L’ho accettata, già due anni fa a malincuore, perché tutti sanno che sono tifoso della Roma e non è un segreto. Ma ora sono qui con una squadra e una società che ha fiducia in me e in questo momento è la cosa più importante per me. Avevo bisogno di fiducia da ambo le parti, allenatori e società e il Milan mi ha dato più fiducia di tutti”, ha detto.

Poi continua: La Roma ha fatto la sua scelta due anni fa, chiamiamola tecnica, anche se non è tecnica e per me c’è qualcos’altro. L’ho accettata a malincuore e non c’è altro da dire. Non è una sfiducia nei confronti del giocatore, ma ho messo un ennesimo punto sulla Roma. Per quello che mi riguarda cercherò di far parlare soprattutto il campo perché a me non piace parlare”.

LE SUE PRIMA PAROLE DA ROSSONERO

“Mi ha spinto soprattutto la voglia del Milan nei miei confronti, mi ha cercato e voluto più delle altre squadre all’estero. È una soluzione che affronto con determinazione, non vedo l’ora di scendere in campo. L’insistenza di Massara è stata un plusvalore, come quella di Paolo Maldini. Ma tutta la società mi ha voluto, la fiducia di un club è importante ed è quello che in questo momento cercavo. L’Europeo mi ha lasciato un ricordo indelebile, tanti compagni a cui sarò legato per sempre. Ma l’Europeo è finito e sono un ragazzo che guarda con positività al futuro. Sono a una sfida nuova, voglio dare tutto quello che ho a questo club come ho fatto sempre in passato. Mi ritengo un uomo di esperienza, anche se ho 30 anni: ho fatto le mie esperienze importanti ed è quello che voglio portare. Ci sono Kjaer, Ibra, Giroud e io che possiamo portare esperienza ai ragazzi che hanno tanto talento. Cercheremo di fare una bella stagione. Sono un ragazzo tranquillo, non vedo problemi a inserirmi. La mia maturazione calcistica è ai più alti livelli, arrivo a questa sfida con motivazioni e voglia di fare bene e il bene del Milan. Il 25? Volevo riproporlo, c’erano altri numeri che non potevo prendere, ma mi porterà fortuna e non vedo l’ora di indossarlo a San Siro. Maldini è una leggenda, è come un’aurea, la stessa che avevano a Roma Totti e De Rossi. Sono intoccabili per quello che hanno dato al club e al calcio italiano. Ai tifosi prometto quello che è la mia storia: onorerò la maglia in campo e fuori, negli atteggiamenti. A volte è più importante ciò che fai fuori, suderò sicuramente la maglia”.

Poi Florenzi ha postato una foto sui social: “Pronto per questa nuova avventura! Grazie a tutti per avermi accolto con entusiasmo e stima. Ora testa bassa e tanto sudore: concentrato sul campo e sugli obiettivi assieme ai miei compagni! Ciao Roma, per chi conosce davvero me e la mia storia, lasciarti è sempre difficile. Con gratitudine, affetto, e rispetto. Ale”.

Foto in Copertina da Twitter (AC Milan) – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: