Qual’è il futuro di Harry Kane? Braccio di ferro tra gli Spurs e il City

L’incontro di domenica tra Tottenham e Manchester City avrebbe dovuto mostrare perché Harry Kane vuole uscire con la forza per unirsi ai campioni.

Invece, la vittoria per 1-0 degli Spurs senza il loro talismano ha mostrato solo perché il City ha bisogno del capitano dell’Inghilterra e ha offerto un promettente assaggio di un nuovo capitolo sotto Nuno Espirito Santo.

Kane sarà di nuovo a casa quando gli Spurs torneranno in azione giovedì sera, anche se gli verranno risparmiati i cori sul fatto che stia guardando – senza i fan in trasferta ammessi a Pacos de Ferreira.

Non puoi fare a meno di meravigliarti dei pensieri di Kane mentre gli Spurs hanno visto una meritata vittoria sul club a cui vuole unirsi nel fine settimana, ma non c’è modo di sfuggire al fatto che nessuna partita incapsula meglio le sue frustrazioni con il club della sua infanzia rispetto all’Europa Conference League di domani andata degli spareggi in Portogallo.

Lo scontro nello stadio da 9.000 posti di Pacos promette di far capire quanto sono caduti gli Spurs dalla finale di Champions League del 2019 e si sente inadatto per un club delle loro dimensioni e ambizioni.

L’Estadio Da Mata Real dispone di quattro tribune a un livello, la più grande delle quali contiene 2.610 tifosi, in qualche modo al di sotto della tribuna sud da 17.000 posti degli Spurs.

Potrebbe essere un knockout, ma la competizione avrà un aspetto pedestre, non ultimo perché gli Spurs hanno viaggiato con una squadra giovane che avrebbe dovuto includere Dane Scarlett e Alfie Devine, più simile a un’amichevole pre-campionato.

Kane vuole essere un vincitore, ma la Conference League è essenzialmente un trofeo di partecipazione, introdotto dall’Uefa per dare a più club e federazioni un assaggio del calcio europeo. Almeno un club di ciascuna delle 55 federazioni nazionali dell’Uefa parteciperà al torneo a 184 squadre.

Gli Spurs possono partire come favoriti per vincere il trofeo, ma non c’è la qualificazione automatica per la fase a gironi. Le 32 squadre saranno composte da 22 vincitrici degli spareggi e 10 squadre eliminate dalla fase finale delle qualificazioni all’Europa League. Alla Conference parteciperanno anche le terze classificate della fase a gironi di Europa League.

I Pacos, che hanno concluso al quinto posto nella Primiera Liga la scorsa stagione, sono tutt’altro che la squadra più oscura della competizione, anche se hanno vinto solo la seconda divisione portoghese, con forse il loro risultato più significativo recente un terzo posto nel 2012-13 , guadagnandosi un posto negli spareggi di Champions League. Hanno perso entrambe le gambe contro lo Zenit St Petersburg.

Se gli Spurs avessero programmato di nominare Paulo Fonseca come allenatore in estate, la partita avrebbe avuto un vantaggio in più, perché l’ex allenatore della Roma è uno dei più noti ex alunni di Pacos, avendo allenato due volte il club.

C’è poco altro in una sorta di narrativa intorno all’incontro, a parte il ritorno di Nuno in Portogallo, dove ha trascorso la maggior parte della sua carriera da giocatore e ha iniziato nella gestione del Rio Ave. Altrimenti, la partita sembra una distrazione che interrompe il ritmo per Nuno, tra la superba vittoria sul City e la visita al suo ex club dei Wolves di domenica.

Eppure, nonostante l’assenza di glamour, la Conference League è comunque un trofeo che gli Spurs possono – e forse dovrebbero – vincere, e per un club così disperato per l’argenteria, che non può essere annusato.

Così com’è, la Roma di Jose Mourinho sono le altre grandi favorite e se dovessero incontrarsi in una fase successiva non mancherebbero tensione e trame.

Per il momento, però, forse è meglio per gli Spurs che Kane rimanga a casa, piuttosto che affrontare un vero e proprio ricordo delle sue frustrazioni.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
manos staramopoulos
Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: