Aston Villa, perdere Jack Grealish è un boccone troppo amaro da digerire

Perdere il tuo talismano non è mai facile da affrontare ed è un boccone particolarmente amaro da ingoiare per l’Aston Villa al momento, dato che il loro protagonista è salito di rango dall’accademia per diventare il capitano del suo club per ragazzi.

Tuttavia, Jack Grealish ha deciso di continuare il suo sviluppo con i campioni della Premier League, il Manchester City, dopo aver rifiutato i termini migliorati per rimanere al Villa Park e il nazionale inglese ora avrà il suo primo assaggio di UEFA Champions League all’Etihad Stadium.

Ovviamente, l’uscita di Grealish crea un buco considerevole a causa di ciò che ha portato alla squadra di Birmingham sia dentro che fuori dal campo, ma quel vuoto non è così ampio come avrebbe potuto essere grazie a un affare ben ponderato che mette gli uomini di Dean Smith in una posizione migliore dell’ultima campagna, almeno sulla carta.

Dire che il Villa mobile di Nassef Sawiris e Wes Edens avrebbe dovuto qualificarsi per l’Europa la scorsa stagione è un po’ troppo forte, ma c’è la sensazione genuina che se Grealish non si fosse infortunato per alcuni mesi da febbraio, alcuni risultati non avrebbero minato la loro causa.

Tuttavia, passare dal campionato a metà classifica dopo un breve flirt con la concorrenza continentale è impressionante e ancora più notevole se si considera il disordine finanziario che ha accolto i comproprietari egiziani e americani quando sono arrivati ​​nella Seconda Città in estate del 2018 e ha immediatamente convinto Grealish a rimanere di fronte all’interesse del Tottenham Hotspur.

Indipendentemente dalla partenza del loro amato numero 10, il Villa è ora di nuovo una destinazione della Premier League con la capacità di battere la significativa competizione europea per artisti del calibro di Bailey e Buendia, un’ulteriore prova che il direttore sportivo Johan Lange e l’attuale leadership hanno il club in movimento la giusta direzione.

Per compensare la partenza di Grealish, il Villa si è mosso rapidamente e preventivamente per assicurarsi di stare ampiamente meglio della scorsa stagione in termini di qualità e forza in profondità senza lasciarlo fino a quando l’acquisizione da $ 140 milioni del City non è stata finalizzata per fare la maggior parte dei loro affari.

L’aggiunta di Danny Ings, Leon Bailey ed Emiliano Buendia a una squadra già fornita del talentuoso Ollie Watkins, la capricciosa coppia di Bertrand Traore e Anwar El Ghazi e il recupero di Wesley rendono probabilmente i Villans un collettivo molto più forte in arrivo nella nuova stagione.

La storia ci ha mostrato che i club che perdono il loro talismano non sempre significano la fine delle loro ambizioni con la vendita di Philippe Coutinho da parte del Liverpool al Barcellona, ​​consentendo loro di ingaggiare Virgil van Dijk, una figura chiave nei successivi successi dei Reds in UCL ed EPL.

Anche una commissione di trasferimento record non è una garanzia di successo per Grealish. Ora sarà fuori dalla sua zona di comfort e soggetto alle incessanti richieste del capo perfezionista Pep Guardiola che si aspetterà che si adatti ai rigori di giocare per una squadra che lotta per ogni titolo nazionale ed europeo che c’è con la competizione continentale territorio sconosciuto al 25 anni.

Ciò che è chiaro è che Villa ora farà meno affidamento su una singola figura, come è successo troppo spesso con Grealish e una delle ragioni principali per cui la loro ricerca europea è svanita nel corso della seconda metà della stagione con Smith che si aspettava di continuare il suo evoluzione di questo lato in una vera forza da non sottovalutare.

Giovedì, il campione della Premier League, il Manchester City, ha battuto il record di trasferimenti britannici per ingaggiare il centrocampista Jack Grealish dall’Aston Villa.

City ha pagato una tassa di 100 milioni di sterline ($ 139 milioni), ha confermato l’amministratore delegato di Villa Christian Purslow. È la cifra più pagata da un club della Premier League.

Il 25enne Grealish ha firmato un contratto di sei anni con la squadra del manager Pep Guardiola.

“Il City è la migliore squadra del paese con un allenatore considerato il migliore al mondo: far parte di questo club è un sogno diventato realtà”, ha detto Grealish in una dichiarazione della squadra. “Giocare per Pep e imparare da lui sarà speciale ed è qualcosa che ogni grande calciatore vorrebbe”.

La precedente cifra record era di 105 milioni di euro (124 milioni di dollari) pagati dal Manchester United alla Juventus per il centrocampista Paul Pogba nel 2016.

Rivolgendosi ai tifosi del Villa, Purslow ha detto in un video giovedì che la squadra ha fissato il prezzo di Grealish a 100 milioni di sterline l’anno scorso quando hanno esteso il suo contratto. Diverse squadre hanno espresso interesse questa estate, ha detto, ma al di sotto dell’obiettivo.

“Ci siamo semplicemente rifiutati di intrattenere questi approcci. Infine, il Manchester City ci ha comunicato che sarebbero stati disposti a pagare i 100 milioni di sterline necessari per attivare questa clausola”, ha detto Purslow. “Alla fine, (Grealish) ha detto che si trattava di voler giocare a calcio in Champions League ora”.

Grealish, nato a Birmingham, aveva trascorso tutta la sua carriera al Villa, con una stagione in prestito al Notts County nel 2013-14, e ora si unisce a un formidabile centrocampo con Kevin De Bruyne, Phil Foden e altri.

“Tutti sanno quanto ammiro Kevin. Sarà un sogno che si avvera giocare al suo fianco”, ha detto Grealish ai media del club. “Competere per i trofei, per i trofei importanti è qualcosa che volevo fare. … Giocare in Champions League è stata una cosa enorme per me, non l’ho ancora fatto”.

In Ings e Buendia, Villa ottiene due giocatori collaudati in Premier League che possono portare gol e creatività al gruppo, mentre Bailey è un ex adolescente prodigio molto apprezzato che ha dimostrato di essere in grado di essere brillante con il Bayer Leverkusen in un incantesimo di poco più di quattro anni. Tutti e tre sono ancora sotto i 30 anni con un totale di 36 gol e 27 assist la scorsa stagione, anche se in diversi livelli nazionali.

Naturalmente, ci sono domande a cui è necessario rispondere con una commissione nella regione di $ 40 milioni per Ings considerata alta per il 29enne in base alla sua età, alla storia degli infortuni e al fatto che il suo contratto con il Southampton stava scadendo mentre la nazionale giamaicana Anche la capacità di Bailey di trovare una maggiore coerenza con Villa dopo aver lasciato un Leverkusen irregolare per circa $ 38 milioni è un’altra grande incognita.

Grealish ha detto che il ventunenne Foden è “come un fratellino. Quando hai un legame con qualcuno fuori dal campo, puoi trasferire anche questo in campo”.

Il centrocampista offensivo era un po’ in ritardo come superstar, debuttando con l’Inghilterra solo nel settembre 2020. Inizialmente ha giocato per l’Irlanda a livello giovanile prima di passare in Inghilterra nel 2015.

Facilmente riconoscibile con i suoi capelli raccolti all’indietro e i muscoli del polpaccio sporgenti, Grealish porta la palla in modo superbo e con un tale ritmo e immediatezza che non sorprende che subisca costantemente fallo.

“Lo sviluppo di Jack nelle ultime stagioni sia per il club che per il paese è stato chiaro a tutti”, ha dichiarato Txiki Begiristain, direttore del calcio del City. “Il suo talento naturale, insieme al suo impegno per migliorare come giocatore, lo ha visto diventare uno dei giocatori d’attacco più emozionanti del calcio mondiale di oggi.

“Pep ama il modo in cui gioca e tutti noi pensiamo che sia la persona ideale per il Manchester City”, ha continuato. “Il nostro stile e il suo stile sono una combinazione perfetta.”

Grealish faceva parte della squadra inglese nel campionato europeo, anche se principalmente come sostituto e favorito dei fan. L’Inghilterra ha perso contro l’Italia in finale.

Grealish indosserà la maglia numero 10, resa disponibile quando l’attaccante Sergio Aguero ha lasciato il club per il Barcellona.

Il regista ha fatto il suo debutto in Premier League a maggio 2014. Villa è poi scivolato nel campionato di secondo livello, ma Grealish ha aiutato la squadra a vincere la promozione dopo la stagione 2018-19. La squadra si è classificata undicesima la scorsa stagione.

Grealish ha segnato 32 gol e ha raccolto 43 assist in 213 presenze con il Villa.

Foto da Twitter 

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
manos staramopoulos
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: