Barcellona, Laporta : “Messi via per colpa dei debiti. Vogliamo continuare a vincere”

La notizia che Lionel Messi lascerà definitivamente l’FC Barcelona ha colpito i titoli di tutto il mondo giovedì. Il giorno dopo, il presidente del Barça Joan Laporta ha commentato e fornito approfondimenti esplosivi dietro le quinte del top club spagnolo.

“Con un’estensione di Messi avremmo speso il 110 per cento delle nostre entrate in stipendi. Il limite agli stipendi del campionato spagnolo non ci ha lasciato alcun margine”, ha spiegato Laporta.

“Dobbiamo essergli eternamente grati. Ma ci sarà un’era post-Messi. Sono convinto che abbiamo fatto la cosa giusta”, ha aggiunto il 59enne.

Come annunciato da Laporta, il problema non sono state le trattative con la superstar argentina. Il club ha anche raggiunto un accordo più volte con Messi. Ma la federazione spagnola della lega ha rifiutato più volte i contratti negoziati con riferimento al limite massimo dello stipendio. Barca non è stato quindi in grado di finalizzare i contratti.

Nel campionato spagnolo, i club possono spendere solo una percentuale fissa del loro reddito sugli stipendi. Poiché le vendite di calcio sono crollate a causa della pandemia di corona, anche la fascia salariale consentita dei club è stata ridotta. L’FC Barcelona, ​​​​che è stato afflitto da una serie di costosi contratti dell’era dell’ex presidente Josep Maria Bartomeu, è stato tagliato finanziariamente.

Laporta ha ammesso che tutti i soggetti coinvolti sono rimasti delusi dal mancato prolungamento con Messi: “Lionel voleva restare, per questo non è contento. Non siamo tutti contenti. Però deve confrontarsi con la realtà, anche se non è bella. Ma gli auguro tutto il meglio. Il Barça sarà la sua casa per sempre “, il presidente ha infine rivolto parole emozionanti all’ex giocatore.

Ma nonostante l’amara consapevolezza che Messi giocherà presto per un altro club, Laporta vuole guardare al futuro con fiducia: “La nostra motivazione è ancora grande. Tutti sono più motivati ​​che mai. Certo ci sono aspettative su di noi, ma noi li affronteranno anche senza Messi e cercheranno di avere successo”, ha detto ferocemente l’avvocato.

Intanto il tecnico del Barça non ha voluto commentare le indiscrezioni su dove si trasferirà in estate il multinazionale: “Questo lo dovete chiedere a Lionel Messi e ai suoi agenti. Non riesco a mettergli le parole in bocca. È il migliore. giocatore al mondo e attirerà le parti interessate”, ha detto Laporta.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
manos staramopoulos
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: