Roma, 1-0 nell’amichevole contro la Triestina grazie a Zalewski

Finisce la lunga attesa, finalmente la  roma di Josè Mourinho scende in campo in un test amichevole più impegnativo. Davanti a circa mille spettatori, maggioranza  romani, venuti anche dai vari “roma club”, sloveni, confinanti, al Nereo Rocco di Trieste è andato in scena il primo test di una certa importanza della nuova era dello special one.

Prima del fischio d’inizio vi è stata una lunga chiacchierata nei pressi della panchina giallorossa dell’osservato speciale, Josè Mourinho accanto al DS giallorosso Tiago Pinto, con l’ex capitano Francesco Totti e V.Scala.

La Roma, è scesa in campo con il 4-2-3-1. Dopo il forfait forzato di Mancini all’ultimo secondo (gastrite) sostituito da Kombulla, la formazione capitolina vedeva tra i pali il giovane Fuzato,Reynolds Ibanez e Kombulla e Tripi in difesa.

A centrocampo fiducia al giovane Bovo e allo spagnolo Villar, mentre in attacco il tridente d’assi Mkhitaryan, Pellegrini, Zaniolo a supportare Edin Dzeko (migliore in campo) in avanti. Ovviamente tutti gli occhi erano puntati su Niccolò Zaniolo in campo dopo dieci mesi in un test agonistico probante.

La partita non ha concesso molto spettacolo e grandi giocate. Dopo 2’ minuti un errore d’impostazione di Ibanez concede un pericoloso contropiede alla Triestina che viene vanificato da un fuorigioco. Risposta giallorossa immediata con un triangolo tra Zaniolo e Dzeko non concluso da Pellegrini che viene anticipato dal difensore Triestino.

Poco dopo al 13’ grande giocata di Edin Dzeko sulla sinistra che si accentra superando un difensore ed entrando in area mette un rasoterra in area, che viene raccolto dopo una ribattuta da Villar che conclude alto. Roma in controllo della partita ma che fatica a creare grandi occasioni. Al 29’ su una punizione dalla trequarti di Pellegrini, Mkhitaryan non arriva per un soffio all’impatto a tre metri dalla porta.

Un minuto dopo al 30’ Dzeko lanciato a rete da Zaniolo, defilato sulla sinistra lascia partire una staffilata deviata da un difensore di casa che esalta i riflessi dell’estremo difensore Triestino Offredi. Al 37’ del pt, si segnala una reazione nervosa di Zaniolo verso il difensore  Lopez.

Dalla conseguente punizione Pellegrini costringe al miracolo l’estremo difensore alabardo. Termina così il primo tempo, nella ripresa Mourinho rivoluziona come prevedibile la squadra , in campo vanno : Smalling, Karsdorp, Diawara, Zalewsky, C.Perez, Mayoral ed El Shaarawy.

La ripresa vede una Roma più tonica e veloce, dopo una clamorosa occasione fallita da Borja Mayoral al primo minuto della ripresa,  al 3’ della ripresa colpisce il bersaglio, uno scambio tra Borja Mayoral ed El Shaarawy consente all’attaccante giallorosso di battere a rete, il tiro dell’ex Milan viene ribattuto dal portiere di casa e spedito a rete da Zalewsky a porta sguarnita.

La partita si trascina fino all’40 della ripresa senza sussulti e viene risvegliata dalle occasioni di El Shaarawy imbeccato da Karsdorp e poi dal tiro del giovane Ciervo fuori per pochi centimetri dopo un contropiede di C. Perez.

Finisce dopo quattro minuti di recupero il primo test aperto al pubblico dei giallorossi , con l’entusiasmo dei molti tifosi accorsi al Nereo Rocco che nel finale di partita accendono fumogeni tra cori  e acclamazioni verso il loro tecnico.

Ora il mercato dopo l’arrivo di Vina si attendono sviluppi per Xhaka.

Articolo a cura di Redazione Sportpress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: