Manchester United Foundation, un programma che coinvolge i giovani e i meno fortunati

Dopo la partita di testimonial di Wayne Rooney nel 2016, ha formato la sua Fondazione e si è impegnato a sostenere quattro enti di beneficenza, tra cui la Manchester United Foundation.

Il finanziamento dell’organizzazione benefica dell’ex capitano del Manchester United e dell’Inghilterra ha permesso alla MU Foundation di lanciare il programma “Rooney’s Inclusive Reds”, un corso di dieci settimane che viene distribuito nelle scuole locali, consentendo ai partecipanti disabili e non disabili di giocare insieme e imparare da ciascuno l’altro in condizioni di parità.

Rinviata a causa del blocco nel 2020, la Manchester United Foundation sta ora lanciando ufficialmente la partnership con la Wayne Rooney Foundation, consegnando Rooney’s Inclusive Reds, ospitato presso il campo di allenamento del Manchester United a Carrington.

Le scuole partecipanti di tutta la Greater Manchester hanno preso parte a varie sfide calcistiche per celebrare l’inclusione in tutto il programma.

Wayne Rooney, che è stato un sostenitore di lunga data della Fondazione durante la sua permanenza al Manchester United, ha dichiarato: “Sono lieto che la mia organizzazione di beneficenza abbia stretto una partnership con la Manchester United Foundation e siamo in grado di supportare un programma di inclusione specifico per i giovani, aiutando a rompere abbattere le barriere tra persone con e senza disabilità.

“È un programma che non vedo l’ora di vedere in azione e sono sicuro che avrà un impatto positivo su tutti i soggetti coinvolti”.

Matt Pilkington, coordinatore per la disabilità e l’inclusione per la Manchester United Foundation, ha aggiunto: “Il programma è stato brillante per i giovani di tutta la Greater Manchester; ha dato ai partecipanti l’opportunità di giocare al livello più adatto a loro e ha permesso loro di sentirsi a proprio agio in quell’ambiente.

“L’impatto del programma è già stato sorprendente con i partecipanti che volevano continuare a giocare a calcio al di fuori dell’ambiente scolastico”.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
manos staramopoulos
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: