Euro2020, Indagine Uefa dopo la finale: In 5000 a Wembley senza biglietto

Mentre gli azzurri di Roberto Mancini festeggiano in patria lo strepitoso successo europeo, nel Regno Unito scoppia la bufera dopo la finale tra Italia e Inghilterra – non solo quella legata alla sconfitta ai rigori, purtroppo- circa le violenze attuate da centinaia di tifosi, almeno 5000 hooligans, che si sarebbero addirittura introdotti senza biglietto all’interno dello stadio di Wembley, durante i tempi supplementari. Gli assalitori avrebbero sfruttato una falla nella sicurezza dello stadio – un cancello rotto- per entrare negli spalti e scatenare il caos, contro gli stessi tifosi inglesi che, muniti di biglietto, gli intimavano di uscire e contro gli agenti di polizia e della sicurezza. La Federazione inglese, ora sotto indagine, rischia pesanti squalifiche per i prossimi match casalinghi della nazionale.

Anche l’OMS ha assistito agli ultimi atti di questi Europei, anche se con intenti extra-sportivi. Maria van Kerkhove, responsabile tecnico dell’Organizzazione mondiale della Sanità per la crisi Covid-19, ha infatti twittato dal suo profilo personale:

Dovrei divertirmi a guardare il contagio avvenire davanti ai miei occhi? La pandemia non si prende una pausa, la variante Delta approfitterà di persone non vaccinate, in ambienti affollati, senza mascherine, che urlano/gridano/cantano. Devastante

Sembra dunque che le polemiche, coadiuvate dalle immagini di violenza e degrado sportivo trasmesse in diretta in tutto il mondo, siano destinate a continuare.

Foto da web, Articolo a cura di Marco Murano

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: