Belgio, ottima prova per Doku ma nulla è servito contro l’Italia

La tradizione continua. La nazionale Belga, quando cade ancora una volta contro l’Italia ; ha perso 4 volte su 5. Ieri sera a Monaco, la squadra di Mancini ha prevalso per 2-1 quella di Roberto Martinez. Il Belgio ha salutato il 16° Campionato Europeo e ora vede dinanzi ad esso i Mondiali, che si svolgeranno tra un anno nel piccolo ma bellissimo Qatar.

La “generazione d’oro” del Belgio, che era tra i favoriti per la vetta, dopo aver trascorso più di 1.000 giorni in vetta alla classifica FIFA, non poteva giustificare il suo primo posto. .

 Il Belgio ha provato al successo dopo le semifinali dei Mondiali 2018 in Russia, ma è rimasto ancora una volta a mani vuote, nonostante una serie di 13 vittorie consecutive tra qualificazioni e partite del Campionato Europeo.

 La loro uscita è un altro colpo per una squadra piena di stelle e talento, ma che aveva i suoi giocatori chiave, che non erano in piena condizione fisica come almeno hanno dimostrato.

 Kevin de Bruyne è entrato nel torneo con una doppia frattura allo zigomo e ha finito per giocare con i “legamenti strappati”, come ha detto, anche se era il pericolo più grande per gli italiani.

 Il capitano infortunato Eden Hazard è stato escluso dal gioco, avendo perso molte delle partite del Belgio negli ultimi due anni.

 “Abbiamo avuto opportunità. Dopo l’intervallo il possesso palla era ancora a loro favore, ma noi stavamo meglio. “Sì, ci saranno persone arrabbiate e frustrate, ma i fan avranno visto che volevamo dare tutto”, ha detto de Bruyne.

 Il tecnico belga spagnolo Roberto Martinez, in scadenza di contratto con il Qatar, dovrà prendere alcune decisioni difficili quando le qualificazioni ai Mondiali riprenderanno a settembre.

Uno di questi, il più importante, se devi procedere con una squadra esperta ma “invecchiata” o procedere subito con il rinnovo.

Nel frattempo, Roberto Martinez ha elogiato gli sforzi dei suoi giocatori, nonostante la sconfitta, aggiungendo che la sua squadra non ha creato reali opportunità fino al secondo tempo.

“L’Italia è una squadra che si sta sviluppando da un mese. “Puoi vedere che le vittorie costruiscono molta forza”, ha detto Martinez in una conferenza stampa.

“Ha permesso loro di iniziare meglio il primo tempo. “Nel secondo tempo siamo entrati meglio in partita e siamo riusciti a creare occasioni”, ha sottolineato.

“Jeremy Doku ha dimostrato negli ultimi tre giorni di essere pronto, come hai visto. Era chiaro che aveva questa energia che potevamo usare. “Non è mai sembrato un giovane calciatore, senza esperienza in questo gioco”, ha aggiunto, e poi… ha saltato una domanda sul suo futuro, dicendo che la prima cosa che voleva fare era analizzare cosa è andato storto.

“Le emozioni sono tristezza e frustrazione perché non credo che questi giocatori debbano essere fuori dal torneo. “I giocatori hanno fatto di tutto per arrivare il più lontano possibile”.

Dal canto suo, il portiere Thibaut Courtois si è detto deluso per la sconfitta (2-1) e l’esclusione dall’Italia nei quarti di finale di Euro 2020, ma ha riconosciuto la giusta qualificazione della squadra di Roberto Mancini.

“E’ un duro colpo, ma sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. “Abbiamo avuto due occasioni, ma il loro portiere ha fatto un ottimo lavoro”, ha detto.

“Lo sviluppo della partita avrebbe potuto essere davvero diverso, ma l’Italia meritava di vincere”, ha aggiunto.

Foto in Copertina dal web
Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball.com, Mundo Deportivo, Sportpress24.com
manos staramopoulos
Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: