EURO 2020, il torneo più ricco della storia: Fatturato da 2mld, chi vince prende 30mln

E’ iniziato l’Europeo più bello di sempre e anche il più ricco della storia. Dopo la Pandemia respirare il tifo sugli spalti durante la partita inaugurale tra Italia e Turchia, rende la vita come quella di circa 1 anno e mezzo fa.

La UEFA ha messo a disposizione alle nazionali partecipanti la possibilità di spartirsi la bellezza di 331 milioni di euro (30 mln in più rispetto a Francia 2016). Inizialmente avrebbero dovuto essere 371 milioni, ma poi la pandemia ha costretto gli organizzatori a fare qualche taglio e a rivedere il budget al ribasso.

Premi alla mano, al vincitore di Euro 2020 andranno 30 milioni di euro, mentre 9,5 milioni saranno garantiti a ciascuna delle 24 partecipanti alla fase finale. Ma no è tutto qui. Nei gironi una vittoria vale un milione di euro, un pareggio invece 500 mila euro. Il passaggio agli ottavi garantisce 1,5 milioni, ai quarti 2,5 milioni e alle semifinali 4 milioni. Sono infine 5 i milioni per chi prenderà parte alla finale.

Ci guadagnano le nazionali, ma soprattutto la UEFA. Il fatturato totale di Euro 2020, infatti, sfiorerà i due miliardi di euro con l’obiettivo di centrare un utile di oltre 850 milioni di euro. Un importante passo avanti a livello economico con lo scopo di alimentare il calcio europeo e far fronte all’importante calo degli ultimi mesi.
Articolo a cura di Stefano Ghezzi – Sportpress24.com
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: