Euro 2020, ci siamo: ecco il regolamento per gironi, qualificazione e ripescaggi

É tutto pronto per l’inizio degli Euro 2020 che partiranno con la sfida di domani tra Italia e Turchia.

Il torneo sarà il secondo della storia con la formula a 24 squadre (utilizzata già nel 2016), divise in 6 gironi da 4. Le prime due classificate di ogni girone passeranno il turno e andranno agli ottavi di finale insieme alle 4 terze classificate migliori. La finale è in programma l’11 luglio a Wembley.

Di seguito il regolamento ufficiale per quanto riguarda la qualificazione e i ripescaggi.

QUALIFICAZIONE AGLI OTTAVI

Agli ottavi di finale come scritto in precedenza si qualificano le prime due squadre di ogni girone  sei e le quattro migliori terze. In caso di parità si utilizzeranno per stabilire chi passa il turno:

– i punti negli scontri diretti
– la differenza reti negli scontri diretti
– il numero di gol realizzati negli scontri diretti

Se la parità rimane, si analizza:

– la differenza reti complessiva nel girone
– il numero di gol segnati nel girone
– il numero di vittorie nel girone

Poi si passerebbe all’analisi della condotta fair play, che prevede un punto di penalizzazione per ogni ammonizione e tre punti per ogni espulsione. Infine si analizzerebbe la migliore posizione nella classifica generale delle qualificazioni europee.

Se due squadre che hanno lo stesso numero di punti e la stessa differenza reti si sfidano nell’ultima partita del girone e la parità rimane alla fine della giornata, la classifica finale viene determinata da i calci di rigore tra le due, a patto che nessun’altra squadra del girone abbia gli stessi punti al termine della fase a gironi.

RIPESCAGGI

Una volta stabilite le prime 12 squadre che passano il turno si passa al confronto tra le sei terze classificate di ogni girone, di cui ne vengono ripescate quattro con il maggior numero di punti in classifica. In caso di parità di punti si analizzerà:

– differenza reti nella fase a gironi
– numero di gol segnati nella fase a giorni
– numero di vittorie nella fase a gironi
– condotta fair play del girone
– posizione nella classifica generale delle qualificazioni europee

OTTAVI, QUARTI, SEMIFINALI E FINALE

Dagli ottavi di finale in poi comincia la fase a eliminazione diretta, quindi in caso di parità si passerà ai tempi supplementari ed eventualmente ai calci di rigore. Non è prevista la finale per stabilire il terzo ed il quarto posto.

I cambi che si potranno effettuare sono cinque, che potranno essere fatti solo in tre slot )gli intervalli non rientrano negli slot). In caso di supplementari si potrà effettuare un sesto cambio.

E LA FINALE?

Sarà uno spettacolo sotto i cieli di Wembley…

Foto in Copertina dal Web – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: