Giro d’Italia, la 104ª edizione va a Bernal: secondo Caruso, ottimo Ganna

Ora è ufficiale: la 104ª edizione del Giro d’Italia è di Bernal.

Questo già era stato capito, ma con la 22esima e ultima tappa, è stato confermato.

Il colombiano finisce con ben due minuti di vantaggio su Caruso e termina primo nella classifica generale difendendo la maglia rosa.

Il ciclista della Ineos Grenadiers ha alzato il trofeo Senza Fine in Piazza Duomo.

Damiano Caruso conclude con 2’46” di vantaggio sul britannico Simon Yates.

Per quanto riguarda le classifiche parziali il più veloce è Ganna, che fa il bis dopo la cronometro d’esordio e completa il tracciato con il tempo più veloce nonostante una foratura.

Nella classifica finale quarto posto per il russo Aleksandr Vlasov, quinto il colombiano Daniel Martinez, sesto il portoghese Joao Almeida, settimo il francese Romain Bardet, ottavo il britannico Hugh Carthy. Completano la top 10 il norvegese Tobias Foss e l’irlandese Dan Martin.

Foto in Copertina dal Web – Articolo a cura di Davide Teta – SportPress24.com

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: