Colpo di scena per la Finale Champions League: Da Istanbul a Wembley? Martedi decide la UEFA

Martedì la UEFA è chiamata a chiudere definitivamente la questione dello svolgimento della Champions League di quest’anno (29/5). La Confederazione Europea ha deciso di ricordarci che la partita si svolgerà ad Istanbul, ma da qualche giorno gli inglesi hanno voluto ancora una volta riprendere questo seggio finale.

Il governo inglese ha addirittura chiesto ufficialmente ai tifosi delle due squadre inglesi (Manchester City e Chelsea) che rivendicheranno il trofeo, di non recarsi in Turchia.

“Gli inglesi non dovrebbero visitare i paesi rossi a meno che non ci sia una ragione estremamente seria”, ha detto il segretario ai trasporti Grand Saps.

Il problema dello spostamento della finale si è ripresentato venerdì pomeriggio (7/5) poiché la Turchia è stata designata nella lista rossa. Cioè, qualsiasi cittadino britannico che visiti uno dei paesi appartenenti a questa categoria, dovrebbe essere restituito a una quarantena di 10 giorni in un hotel governativo selezionato.

Alla controversa questione del cambio di sede ha preso parte anche il primo ministro britannico Boris Johnson.

“La Champions League è il momento clou del calcio europeo. Con entrambe le squadre inglesi in finale, sarebbe un vero peccato se i tifosi non potessero partecipare. Sarebbe bello ospitare la finale qui se possiamo. “Voglio aiutare i tifosi di entrambi i club a vedere la loro squadra in azione da vicino”, ha concluso Johnson.

L’intervento del Primo Ministro d’Inghilterra ha rafforzato le speranze di tenere la finale sull’isola e nelle prossime ore sono attesi sviluppi significativi.

Secondo il Telegraph, sta seriamente pensando di trasferirsi da Istanbul a Wembley, soprattutto dopo l’intervento di Boris Johnson.

D’altra parte, sottolineiamo che i turchi hanno fatto grandi preparativi per questa partita di calcio di punta in Europa a livello inter-club. In effetti, hanno creato un sito speciale che dice “Istanbul e ha due squadre a destra ea sinistra” al centro. Mentre a Istanbul circolano migliaia di foto e loghi incentrati sulla grande finale in programma per la loro capitale, a 16 anni dall’incredibile 2005. E ovviamente hanno investito diversi milioni per questo importante evento.

E poi non bisogna dimenticare che l’Inghilterra è una delle 11 nazioni (ritirato Dublino) che ospiteranno le partite della fase finale del Campionato Europeo. Sia la semifinale principale che la finale si terranno a Wembley.

Altre due città proposte come alternative (Budapest, Lisbona) sono state respinte.

Ora le possibilità per “Wembley” di ospitare la grande finale, secondo le informazioni, sono 50-50.

Certo, c’è un altro scenario che è allo studio per non dare i biglietti ai tifosi delle squadre, in modo da non creare il minimo problema e per fornire i biglietti ai residenti che vivono in Turchia (nativi o meno) in modo che non ci siano problemi con la quarantena.

Manos Staramopoulos
Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali
Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation
Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball. com, Mundo Deportivo
manos staramopoulos
Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: