Bella Roma ma De Gea e Cavani dicono di no. Manchester United in finale – Le Pagelle

La Roma vince per 3-2 all’Olimpico nella gara di ritorno delle semifinali di Europa League contro il Manchester United, ma non basta per rimontare il 6-2 dell’andata. De Gea decisivo: para l’impossibile. Giallorossi molto pericolosi, soprattutto nel finale, ma in finale ci va il Manchester.

LA PARTITA

La Roma parte subito forte e va vicino al gol in più occasioni. Il Manchester tenta la reazione, ma nel farlo è troppo falloso, prima con Cavani che da dietro manda a terra Ibanez, e poi con Win Bissaka che viene solo ammonito dall’arbitro su un bruttissimo intervento su Bruno Peres.

Al 30′ torna l’incubo infortuni nella formazione giallorossa con Smalling che è costretto ad uscire dopo una ricaduta fisica. Al 39′ Cavani si inserisce alle spalle di Ibanez e da solo davanti a Mirante segna il gol dello 0-1.

Ad inizio ripresa Maguire tocca palla di mano in area dopo un tocco di tacco, ma l’arbitro non fischia e non da rigore alla Roma. Al 57′ Pedro crossa in area per Dzeko che la mette di testa davanti alla porta e segna il gol dell’1-1. Passano 3 minuti e Cristante segna il gol del 2-1 con un bel tiro a cui non arriva De Gea.

In pochi minuti la Roma trova molti tiri pericolosi, ma un fortunato De Gea le para tutte, anche davanti alla porta, e non permette alla Roma di andare oltre al 2-1. Dopo molta sofferenza lo United al 68′ trova il gol del 2-2 con Cavani che si inserisce di nuovo alle spalle dei difensori e segna da solo e libero davanti a Mirante.

Dopo varie occasioni della Roma, Zalewski al suo esordio segna il gol del 3-2 al volo su assist di Santon. Alla fine il risultato, anche se vincente per la Roma, non permette alla squadra, nonostante l’ottima prestazione, di rimontare il match di andata e in finale passa il Manchester. Di seguito le pagelle del match:

LE PAGELLE DI ROMA-MANCHESTER UNITED

ROMA (4-2-3-1):

MIRANTE 5.5: Ad inizio gara se la cava abbastanza bene. Al 39′, come al 68′, non può nulla sui due gol di Cavani che viene lasciato libero dalla difesa.

KARSDORP 6: Non da nessuna palla per persa e ci prova sempre. Ruba palloni e crea occasioni dalla fascia, spesso anche pericolose. Bene nel finale dove spinge molto.

SMALLING 6: Dopo una bella prima prima parte di gara, con begli interventi e dove mantiene bene la posizione, ha una ricaduta fisica ed è costretto ad uscire.

DAL 30′ DARBOE 6.5: Gioca con personalità e vince quasi tutti gli scontri. Aiuta anche in difesa. La sua presenza è importante e dimostra di essere una giovane promessa per la squadra.

IBANEZ 5: All’inizio copre bene sugli attaccanti avversari. Sbaglia la posizione facendosi superare da Cavani che segna il gol del vantaggio. Nel secondo gol è colpa un po’ di tutta la difesa, ma sono questi errori ad essere decisivi per il risultato finale.

BRUNO PERES 5.5: Regala qualche brivido alla difesa giallorossa in fase iniziale. Prova a fare qualcosa sulla fascia, ma viene quasi sempre coperto dagli avversari. Nella ripresa esce per dei problemi muscolari.

DAL 69′ SANTON 6.5: Fa l’assist sul gol del 3-2 di Zalewski.

MANCINI 6: Sfiora il gol nei primi minuti ma De Gea respinge la conclusione ravvicinata. É un po’ anche colpa sua sul secondo gol di Cavani. In area avversaria sui cross è molte volte pericoloso.

CRISTANTE 7: Primo tempo dove mantiene bene la posizione e aiuta in difesa, dando anche qualche spunto offensivo. Nella ripresa al 60′ trova il gol del 2-1 con un bel tiro.

MKHITARYAN 6: Ci prova spesso ma non trova la giocata buona. Nella ripresa dopo varie occasioni pericolose della Roma bloccate tutte da De Gea, colpisce un palo dalla sinistra.

PELLEGRINI 6.5: In zona offensiva è spesso partecipe nelle occasioni. C’è quasi sempre il suo zampino nelle azioni dei giallorossi.

PEDRO 7: Bene nel recuperare i palloni e verticalizzare. Si fa sempre vedere e dopo tanti spunti dà quello vincente per Dzeko che deve solo colpire la palla di testa. Sfiora il gol del 3-1 davanti alla porta ma De Gea blocca anche questa.

DAL 76′ ZALEWSKI 6.5: Esordio per lui, segna il gol del 3-2 all’83’.

DZEKO 7: Non ha vita facile con Maguire in difesa, infatti spesso non arriva ai palloni che gli vengono lanciati o perde il controllo della palla. Segna il gol dell’1-1 di testa su cross di Pedro. Trova molte occasioni nel finale.

DAL 76′ BORJA MAYORAL S.V.

ALLENATORE, FONSECA 6: La squadra ha giocato molto bene. Ad inizio gara i mancati cartellini dell’arbitro potrebbero aver influenzato il resto della gara, ma comunque la Roma ha giocato bene e sempre attenta. Nelle uniche due disattenzioni ha subito gol da Cavani. Nella ripresa e soprattutto nel finale, come anche nel primo tempo, la squadra è stata molto pericolosa ed ha molta grinta, ma De Gea con una ottima prestazione (e anche molta fortuna) ha quasi sempre parato i tiri. Rimane il problema degli infortuni, che oggi salgono di due con Smalling e Bruno Peres. Ottima prestazione, ma purtroppo il 3-2 non permette di rim0ntare il risultato dell’andata.

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea 9; Wan-Bissaka 5.5 (dal 46′ Williams 6), Bailly 6, Maguire 6.5, Shaw 5 (dal 46′ Telles 6); Van De Beek 5.5, Fred 5; Greenwood 6, Fernandes 7 (dall’84’ Mata s.v.), Pogba 5 (dal 64′ Matic 6), Cavani 7.5 (dal 73′ Rashford s.v.). Allenatore Solskjaer 6.

GOL: 39′ – 68′ Cavani, 57′ Dzeko, 60′ Cristante, 83′ Zalewski.

Foto in Copertina dal Web – Articolo a cura di Davide Teta

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: