Roma, fallimento in Europa League: Fonseca a rischio esonero

L’uscita quasi certa della Roma dall’Europa League con la sconfitta per 6-2 a Manchester di ieri cancella le speranze italiane nel calcio in Europa, ovviamente salvo miracoli nel ritorno delle semifinali.

In Champions League, la quasi campione italiana Inter è uscita nella fase a gironi mentre Juve, Lazio e Atalanta negli ottavi di finale.

Ed ora anche in Europa League la Roma è praticamente eliminata con una vittoria umiliante subita tutta nel secondo tempo dopo un primo tempo molto buono.

Il gioco delle inglesi è troppo per le italiane? Sì, ma basta pensare che Bruno Fernandes, partito dall’Udinese, è arrivato al Manchester United e a segnare ben due gol nella partita di ieri. E questo fa pensare che ci sia dell’altro oltre alla superiorità economica delle squadre delle altre nazioni. Gli allenatori italiani come Fonseca e altri stanno cercando di sviluppare un gioco offensivo, ma ciò, come è stato dimostrato, non basta.

Ma la sconfitta di ieri all’Old Trafford è stata veramente troppo. In casa Roma i Friedkin non l’hanno presa molto bene, e l’avventura del tecnico portoghese a Trigoria potrebbe finire in anticipo. Come riporta calciomercato.com, i Friedkin si starebbero incontrando con Fonseca nelle prossime ore per sollevarlo dall’incarico.

L’allenatore più vicino all’arrivo nella panchina giallorossa è Maurizio Sarri, ma per il momento è legato alla Juventus per motivi burocratici, a cui è legata una penale da oltre due milione, e quindi non potrebbe subentrare in anticipo.

Per quanto riguarda il futuro di Fonseca, il Crystal Palace sta mostrando un forte interesse, ma tutto si vedrà in questa giornata.

Articolo a cura di Davide Teta

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: