La Morte del Pibe de Oro Maradona era “Evitabile”: La perizia della magistratura accusa i medici

A quasi un anno dalla morte del “Pibe de Oro” Diego Armando Maradona, una nuova notizia sul conto del campione argentino sta facendo il giro del mondo.

La commissione nominata dalla magistratura per ricostruire i fatti che hanno portato alla morte di Maradona, ha reso noti alcuni dettagli sconcertanti che rivelano gli errori e la negligenza mostrata dai medici che erano responsabili delle sue cure.

In particolare la perizia cita il neurochirurgo Leopoldo Luque e il medico psichiatra Agustina Cosachov che ora rischiano l’accusa di omicidio colposo ed omissione di soccorso, in quanto sotto lo sguardo di testimoni avrebbero volutamente ignorato i segnali di allarme legati alla salute del campione, lasciandolo praticamente da solo al suo destino.

Atteggiamenti definiti dalla commissione come “…condannabili e contrari all’etica professionale”.

Il campione negli ultimi mesi versava in condizioni psicofisiche allarmanti, dopo festini ricchi di eccessi che lo avevano portato a dover subire un intervento d’urgenza per una serie di gravi complicazioni culminate in un’emorragia cerebrale, ma se fosse stato seguito adeguatamente dallo staff medico, la sua morte sarebbe stata evitabile.

 

Foto di copertina dal Web

Articolo a cura di Gianluca Murano

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: