Spettacolo e tanti gol per il Pokerissimo Napoli contro la Lazio – Le Pagelle dei Biancocelesti

Una partita dettata e viziata dall’arbitro Di Bello che regala un rigore inventato al Napoli dopo uno mancato alla Lazio su fallo di Immobile. Biancocelesti che accusano il colpo e il raddoppio è figlio di nervosismo e di non tranquillità visti i parametri arbitrali completamente diversi. Crolla nel ST sul bellissimo pallonetto di Insigne complice un Reina che da ex è stato in imbarazzo per tutto il Match.

LE PAGELLE DEI BIANCOCELESTI IN NAPOLI – LAZIO 5-2 :

REINA 4 : Doveva essere la sua partita da grande ex, ma dopo 12′ già ha incassato 2 gol. Il secondo su Politano poteva fare qualcosa in più visto che il tiro era sul suo palo. Sul terzo gol il pallonetto di Insigne è un’umiliazione per l’ex di turno che lo fa molto rivalutare nei ranghi biancocelesti. Il gol di Mertens e di Osimen dimostra che oggi la Lazio ha lasciato il portiere a casa.

MARUSIC 5 : Ormai la sua posizione è in difesa, ma è una serata complicata anche per lui. Non riesce mai a girarsi e saltare l’uomo. Peggio nel difendere visto che è sempre solo e lo attaccano in due. Dovrebbe tornare alla sua posizione d’origine per vedere qualche sgaloppata.

ACERBI 5 : Non è la solita partita ben ponderata. Dopo 12′ già sotto di 2 gol. Ammonito a metà PT cerca di non ‘esagerare’ e di impostare dalle fasce. Sbaglia la gestione della palla sul gol di Insigne e su quello di Osimen.

RADU 5 : Partita complicata per il difensore rumeno. Sbaglia le uscite e va in difficoltà quando Fares sale sulla fascia. Nel ST mette una palla d’oro Immobile che sbaglia il colpo finale.

LAZZARI 5,5 : Azione incredibile dopo soli 3 minuti, grande cavalcata entra in area tamponato da Hysaj, nulla per Di Bello.

MILINKOVIC 6 : Nella stessa azione del rigore mancato per Lazzari, Di bello va a rivedere un presunto fallo da rigore del serbo che prende palla piena, ma per l’arbitro è rigore. Gioca con il freno a mano tirato per l’ammonizione presa, facendo il gioco di Gattuso. Con l’uscita di Leiva è più sciolto. Il gol su punizione al 74° mette pepe ai minuti finali. Peccato

LEIVA 5,5 : Non sta bene, ma come per Luis Alberto stringe i denti. Non riesce ad impostare il gioco per la pressione alta del Napoli. Intelligente nei movimenti e ogni volta che i compagni riescono a superare il centrocampo è merito delle sue giocate. Lascia il posto a Cataldi al 58°.

LUIS ALBERTO 5 : In dubbio fino all’inizio della gara per la caviglia ancora gonfia. Stringe i denti ed è della partita, peccato però che nella prima parte del match, fa cose buone, ma anche errori che potrebbero compromettere il risultato già di per se complicato. Insiste a tirare angoli nonostante non sia idoneo. Il suo utilizzo è stato rischioso e tale si è rivelato.

FARES 6 : Si perde Politano che gli fa fare come vuole in area e arriva il raddoppio per il Napoli. Meglio nella fase di impostazione dalla fascia, che in difesa. Spinge da vero cavallo da tiro sulla fascia innescando Correa e Immobile, poco fortunati e sempre coperti.

CORREA 5,5 : Serve la sua velocità e tecnica, e solo il palo è a dirgli di no. Tante giocate soprattutto in profondità, ma poche in grado di destare preoccupazioni a Meret. Nel ST partecipa alla vivacità sul 4-2, ma il gol di Osimen spegne tutte buone intenzioni.

IMMOBILE 6,5 : Dopo la doppietta contro il Benevento torna al gol contro il Napoli. Complice un Di bello che non gli fischia nulla, potrebbe fare anche di più. Prende un calcione al 40° in area, da rigore netto, ma solo in teoria. Cerca di prendersi palla anche nella sua area, ma viene abbattuto da chiunque indossi la maglia azzurra.Il suo gol al 70° rianima i suoi, ma ormai la partita è andata.

CATALDI 5,5 : Fa salire la pressione dei suoi scoprendo la sua zona. E’ un rischio giusto da correre, ma non paga. Prova anche ad attaccare verso fine partita, ma senza risultato.

PEREIRA 6 : Appena entrato fa un assist importante per Immobile che non sbaglia per il 4-1. Giocatore importante sulla velocità e e tecnica, meriterebbe più spazio.

LULIC 5,5 : Entra a giochi fatti. I suoi interventi non sono sbagliati, ma non destano particolari problemi agli uomini di Gattuso.

MURIQI SV

AKPA AKPRO SV

FARRIS 4,5 : Terza partita consecutiva per lui dopo l’assenza forzata di Inzaghi causa Covid. Gli errori nelle sostituzioni nel ST contro il Benevento, i quali hanno lasciato alcuni dubbi sulla gestione della panchina, si sono ripresentati in quella Ufficiale. Luis Alberto non era al 100% forse era da rischiare oggi nel ST e dare spazio dall’inizio a Pereira. Cade con una brutta imbarcata. Il 5-2 è troppo per essere vero. La partita viziata dall’arbitro non è una scusante per un risultato cosi rotondo. Cambi tardivi e troppa fiducia agli stessi, compreso Reina. Persi punti troppo fondamentali per la Champions.

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: