Super League, da chi arrivano i tanti miliardi per il nuovo calcio?

Che era una questione di soldi, lo sapevamo tutti. Ma di quanti soldi parliamo?

Innanzi tutto vediamo chi è il finanziatore. La Super League sarà finanziata da JP Morgan, il colosso finanziario statunitense. Delle cifre già se ne è parlato nel comunicato Ufficiale uscito allo scoccare del 19 aprile 2021. Cifre alte, molto alte che, in caso contrario faranno sparire i piccoli club : “Il nuovo torneo annuale fornirà una crescita economica significativamente più elevata ed un supporto al calcio europeo tramite un impegno di lungo termine a versare dei contributi di solidarietà senza tetto massimo, che cresceranno in linea con i ricavi della lega. Questi contributi di solidarietà saranno sostanzialmente più alti di quelli generati dall’attuale competizione europea e si prevede che superino i 10 miliardi di euro durante il corso del periodo iniziale di impegno dei club. Inoltre, il torneo sarà costruito su una base finanziaria sostenibile con tutti i Club Fondatori che aderiscono ad un quadro di spesa. In cambio del loro impegno, i Club Fondatori riceveranno un contributo una tantum pari a 3,5 miliardi di euro a supporto dei loro piani d’investimento in infrastrutture e per bilanciare l’impatto della pandemia Covid-19”.

Articolo a cura di Stefano Ghezzi

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: