Napoli-Inter 1-1, un buon pareggio avvicina i partenopei al quarto posto – LE PAGELLE

Il Napoli conquista un ottimo punto, ferma la striscia di vittorie consecutive della squadra di Conte a 11 e si avvicina alla Juventus sconfitta nel pomeriggio a Bergamo.

I partenopei passano in vantaggio sul finire del primo tempo complice un pasticcio di Handanovic e De Vrij, nella ripresa l’Inter cambia faccia e trova quasi subito il gol del pareggio con Eriksen. Un palo e una traversa per Lukaku e una traversa di Politano tengono inchiodato il risultato inchiodato sull’1-1.

TABELLINO E PAGELLE

Meret 6: inoperoso per gran parte del match. Fortunato nel primo tempo sui due legni colpiti da Lukaku, nulla può sul sinistro all’angolino di Eriksen.

Di Lorenzo 5,5: assente ingiustificato in fase di spinta nettamente in calo rispetto le ultime uscite.

Manolas 6: il difensore greco sembra aver finalmente raggiunto una condizione psicofisica accettabile. Attendo sia in marcatura che in fase di impostazione.

Koulibaly 6: soffre si da subito la fisicità di Lukaku e l’ammonizione non lo aiuta.

Mario Rui 5,5: l’avversario sulla fascia è di quelli tosti, Hakimi costringe il portoghese a rinunciare completamente alla fase offensiva. Una sua indecisione permette al marocchino di arrivare al cross che porterà al gol del pareggio.

Fabian Ruiz 5,5: uomo in più nel primo tempo, nella ripresa il centrocampo nerazzurro alza i giri tagliandolo fuori dalle trame offensive (dal 91′ Bakayoko SV).

Demme 6,5: recupera una quantità infinita di palloni a centrocampo e tiene botta nel duello personale con Barella costringendolo ad una partita opaca. Solita grande prova concreta.

Zielinski 6,5: nel primo tempo pressa a tutto campo Brozovic complicando di molto le uscite dell’Inter, tenta qualche conclusione da fuori che però non hanno buona fortuna(dal 88′ Elmas SV).

Politano 6,5: quando vede nerazzurro tira sempre fuori delle ottime prestazioni. Sulla fascia destra è sempre pericoloso creando più di un grattacapo a Bastoni. Solo la traversa gli nega la gioia del gol (dal 91′ Hysaj SV).

Oshimen 5,5: serata non facile per l’attaccante nigeriano intrappolato nella morsa tra Skriniar e De Vrij. Bravo in fase di interdizione, poco o nulla in fase realizzativa (dal 74′ Mertens 6).

Insigne 6,5: da un suo cross nasce l’autogol della premiata ditta Handanovic-De Vrij poi qualche giocata e tanto sacrificio anche in fase difensiva.

Allenatore Gattuso 6,5: l’atteggiamento del suo Napoli è quello giusto: pressing alto e tanta qualità mettono in seria difficoltà la capolista, che nei primi 45 minuti fatica a superare la linea di pressing studiata dal tecnico calabrese. Nella ripresa soffre per i primi 25 minuti l’arrembaggio dell’Inter poi inserisce Mertens e il Napoli torna ad essere pericolo anche in avanti. Solo la traversa gli impedisce di raggiungere la Juventus al quarto posto.

Inter: Handanovic 5; Skriniar 5,5; De Vrij 5,5; Bastoni 6; Hakimi 6,5; Barella 6,5; Brozovic 5,5; Eriksen 6,5; Darmian 6 (dal 68′ Perisic); Lukaku 6,5; Lautaro 5,5 (dal 75′ Sanchez 6). Allenatore: Conte 6

Reti: 38′ De Vrij (autogol), 55′ Eriksen.

Arbitro: Doveri da Roma

 

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: